martedì, 19 marzo 2019

Aeroporto Trieste, a giugno conclusi investimenti

“In giugno si completeranno 40 milioni di euro di investimenti previsti dal relativo piano 2016-2019”. Ad annunciarlo Marco Consalvo, dg di Trieste Airport, a margine dell’inaugurazione della nuova tratta Trieste-Francoforte, operata dalla Lufthansa.

“Intanto è già partita la gara per il rifacimento della pista, faremo i lavori a giugno, che completeranno i 40 milioni di investimento”, ha aggiunto. Forte per aver realizzato opere programmate per il 92%, Consalvo ha annunciato il prossimo piano di investimenti riferito al periodo dal 2020 al 2023, per un valore di circa 30 milioni.

Lo scalo Fvg, il più piccolo d’Europa come è stato definito, seppure con 5 voli giornalieri con i due maggiori hub tedeschi, Monaco e Francoforte, è impegnato in una ristrutturazione complessiva che Consalvo e il presidente Antonio Marano, stanno realizzando a tappe da 3 anni.
“Il primo obiettivo era la ristrutturazione aziendale, questo aeroporto era in perdita, ora invece è in utile; poi abbiamo cominciato con le infrastrutture, abbiamo fatto il polo intermodale, ora rifaremo la pista”, hanno affermato.
La nuova gara porterà il 55% delle azioni sul mercato. Gli sviluppi dei volumi di traffico quindi arriveranno nella seconda fase.
Proprio per la gara, nei prossimi giorni dovrebbe arrivare il parere favorevole delle autorità, poi ci sarà un passaggio alla Regione Fvg, con una delibera di Giunta finale, infine a metà novembre sarà bandita la gara, cui seguiranno i 60 giorni di attesa; verso metà gennaio 2019 dovrebbe essersi la aggiudicazione provvisoria.
Per quanto riguarda il bilancio, l’esercizio dovrebbe chiudere in utile di 2,5 milioni euro (era stato di 3 milioni l’anno scorso ma quest’anno ci sono stati vari costi legati proprio alla precedente gara, andata deserta ma con condizioni più restrittive rispetto alla prossima).
Stabile invece il numero dei passeggeri: “Manterremo lo stesso numero, a causa delle cancellazioni dei voli Ryanair su Ciampino e Trapani, dovute a quegli aeroporti e alle strategie della compagnia. Ma – ha concluso Consalvo – concluderemo molti accordi: il 2019 sarà un anno di crescita importante”.

News Correlate