venerdì, 22 marzo 2019

Aeroporto Trieste, nessuna offerta per vendita 45% Ronchi dei Legionari

Non è stata depositata alcuna offerta per il bando di gara europeo con cui la società Aeroporto Friuli Venezia Giulia aveva messo in vendita il 45% del capitale sociale, per un valore di 40,4 milioni di euro. “Alla scadenza non sono arrivate delle offerte”, ha confermato il dg della società, Marco Consalvo. Una delle ragioni di questo risultato risiede nel fatto che gli operatori erano interessati ad ottenere immediatamente la maggioranza del pacchetto azionario senza attendere i 3 anni previsti dal bando di gara. A questo proposito, è stato citato l’esempio dello scalo di Klagenfurt (Austria) la cui maggioranza assoluta è stata venduta a privati.

“Noi abbiamo ricevuto un grossissimo interesse da parte di più operatori – ha puntualizzato Consalvo – c’è stato un interesse altissimo e tre operatori in particolare hanno chiesto di avere accesso alla documentazione. Il bando di gara prevedeva che, dopo 3 anni dalla acquisizione della quota, l’acquirente potesse acquistare un ulteriore 10% del capitale, diventando di fatto il socio di maggioranza assoluta. La perplessità degli operatori – ha detto – è che in quei tre anni possa verificarsi un rischio di eventi indipendenti dall’investitore. Dal punto di vista procedurale – ha aggiunto – faremo un atto di chiusura formale della gara perché non sono arrivate delle offerte”. Consalvo ha spiegato che la manifestazione di interesse è arrivata da operatori italiani e internazionali e parlando dei conti della società nel 2018, ha detto che stanno andando “molto bene sono in linea con il 2017. Siamo molto contenti”, ha concluso. Oggi la società è interamente di proprietà della Regione Fvg.

News Correlate