Freddo, si attende la neve a Dolomiti Superski

Il consorzio punta sulle famiglie e apre nuovi impianti

Sulla regione dolomitica è arrivato il freddo e sono già al lavoro i cannoni spara neve. Dal 25 novembre saranno aperti i primi impianti all’interno del Consorzio Dolomiti Superski, il più grande carosello sciistico del mondo a cavallo delle province di Bolzano, Trento e Belluno, con 1.200 km di piste e 450 impianti di risalita utilizzabili con un unico biglietto, un chip elettronico. Nella prossima stagione, Dolomiti Superski punterà sulle famiglie tramite offerte che hanno l’obiettivo di mantenere e aumentare la clientela che pratica lo sci, tenendo d’occhio anche la possibilità di risparmiare. Tra le novità di quest’anno c’è l’apertura di nove nuovi impianti di risalita, che sostituiranno quelli già esistenti. Tra le altre novità c’è pure l’apertura, a Zoldo, nel Bellunese, di un nuovo snowpark. Sono state ampliate, inoltre, molte piste ed è stato realizzato un nuovo collegamento tra il Comprensorio di Plan de Corones e la Val Badia, con un impianto che da Piccolino porta a San Vigilio. Tutto il Comprensorio vivrà poi grandi eventi sportivi, come le gare di Coppa del Mondo in Val Gardena, in Val Badia e a Cortina d’Ampezzo. La grande attrazione di Dolomiti Superski rimarrà comunque il Sella Ronda, che permette di fare sugli sci il Giro dei quattro più importanti passi dolomitici.

News Correlate