mercoledì, 26 giugno 2019

Viaggio nella storia con Castelli Aperti FVG, 19 dimore aprono le porte il 6 – 7 aprile

Torna l’appuntamento con Castelli Aperti FVG, l’occasione per immergersi in un vero e proprio viaggio indietro nel tempo, visitando le dimore che hanno segnato la storia del Nordest italiano. I 19 manieri che apriranno al pubblico nel weekend del 6 e 7 aprile, raccontano la cultura e la tradizione transfrontaliera di una terra particolare come il Friuli Venezia Giulia.

Affacciati sul golfo o posti su verdi colline, immersi in grandi parchi o al centro di città di cui erano la dimora più prestigiosa, le dimore normalmente non accessibili al pubblico aprono le loro porte, grazie alla grande opera del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia. Guide d’eccezione saranno gli stessi castellani, che condurranno gli ospiti tra i saloni nascosti e giardini quasi fiabeschi.

Castelli Aperti, diventa dunque l’occasione ideale per scoprire la cultura, storica, ambientale e, perché no, enogastronomica, del territorio all’estremo nord est italiano.

Per la primavera 2019 le dimore saranno 19, situate in tutte le province della regione:
in provincia di Trieste il Castello di Muggia; in provincia di Gorizia il Castello di San Floriano del Collio, il Castello di Spessa di Capriva e Palazzo Lantieri; in provincia di Pordenone: Palazzo Panigai Ovio (Pravisdomini), Palazzo D’Attimis Maniago e il Castello di Cordovado; nella provincia di Udine saranno il Castello di Susans (Majano), Palazzo Romano (Case di Manzano), il Castello di Villalta (Villalta di Fagagna), Rocca Bernarda (Ipplis di Premariacco), il Castello di San Pietro (Ragogna), il Castello di Arcano (Rive D’Arcano), il Castello di Flambruzzo (Rivignano Teor), Palazzo Steffaneo Roncato (Crauglio di S. Vito al Torre), Casaforte La Brunelde (Fagagna) e il Castello di Ahrensperg (San Pietro Al Natisone).

Il viaggio tra i castelli prevede quest’anno due nuove tappe: il Castello di Sopra e il Castello di Sotto di Strassoldo, frazione di Cervignano del Friuli (UD), uno splendido borgo medievale perfettamente conservato.

Le visite partono all’inizio di ogni ora; le residenze saranno aperte in entrambe le giornate, fatta eccezione per il Castello di Spessa, Rocca Bernarda, Palazzo Romano e il Palazzo d’Attimis Maniago, che accoglieranno i visitatori solamente nella giornata di domenica. L’ingresso ad ogni singolo castello è di 7 euro (3,5 euro per i bambini dai 7 ai 12 anni). La prenotazione non è necessaria.

Ritorna, inoltre, il concorso fotografico in collaborazione con la community IgersFVG. Per partecipare, basterà condividere su Instagram – fino al 14 aprile 2019 – le proprie fotografie dei castelli aderenti alla manifestazione, usando l’hashtag #castelliaperti19. Al termine del contest, una selezione di scatti entrerà a far parte di un instant book digitale che sarà caricato sul sito del Consorzio. La giuria sceglierà 3 foto che saranno decretate vincitrici del contest. Gli autori degli scatti saranno invitati a visitare la sede del Consorzio Castelli, presso la Torre di Porta Aquileia a Udine. Nella stessa occasione, potranno ritirare alcuni omaggi messi a disposizione dagli organizzatori: dei volumi fotografici e degli ingressi omaggio da utilizzare nella prossima edizione. Inoltre, saranno invitati a partecipare all’evento ‘Empty’ (visita fotografica riservata) organizzato insieme alla community Igersfvg presso uno dei castelli.
Per informazioni visitare il sito del Consorzio www.consorziocastelli.it, con orari e aperture aggiornati, oltre al programma completo della nuova edizione oppure la pagina Facebook www.facebook.com/CastelliApertiFriuliVeneziaGiulia.

News Correlate