martedì, 19 febbraio 2019

Borsa del Turismo della Grande Guerra, a Gorizia attesi 25 buyer da Italia e Ue

Il Sacrario di Redipuglia con il Colle Sant’Elia e il Museo della Grande Guerra ‘Casa della III Armata’, il Museo all’aperto del Monte San Michele e il nuovo Museo multimediale, il Parco tematico di Monfalcone e il Museo all’aperto della dolina del XV Bersaglieri sono alcuni luoghi della Prima Guerra Mondiale che saranno tra le mete della ‘Borsa del turismo della Grande Guerra’, in programma dal 20 al 22 settembre a Gorizia e sul Carso Isontino.

Una tre giorni di lavori, promossa da PromoTurismo Fvg con il Comune di Gorizia, che avrà come obiettivo la promozione di azioni di sviluppo legate al turismo della Grande Guerra post Centenario. Attesi 25 buyer provenienti da Italia ed Europa (Austria, Belgio, Croazia, Francia, Germania, Inghilterra e Slovenia) che operano in questo segmento del turismo.
“Momento centrale della Borsa – spiega PromoTurismo Fvg- sarà il workshop in programma il 21 settembre alle 16.30 a Palazzo De Grazia, durante il quale 33 operatori turistici del Fvg potranno incontrare i tour operator internazionali per promuovere e commercializzare il proprio prodotto”.
Lo stesso giorno è in programma anche il convegno ‘Il turismo della Grande Guerra dopo il Centenario’. Durante le giornate della Borsa i buyer parteciperanno a un educational di scoperta del territorio che prevede la visita della città di Gorizia e dei luoghi legati alla Prima Guerra Mondiale e avranno modo di conoscere anche l’offerta enogastronomica tradizionale del territorio.

News Correlate