lunedì, 25 marzo 2019

Palmanova conquista nuova nomina: ora anche tra i Borghi più belli d’Italia

La Città fortezza di Palmanova adesso è anche uno dei Borghi più belli d’Italia e si prepara a ricevere l’ennesimo riconoscimento alla sua storia e al suo patrimonio artistico.

Il 17 novembre riceverà ufficialmente la Bandiera del Club da parte del presidente nazionale, Fiorello Primi. Il vessillo andrà a suggellare un percorso di candidatura e adesione quanto mai breve, che fa salire a 12 i siti regionali ammessi nel club dei Borghi più belli d’Italia e che si aggiunge ai prestigiosi riconoscimenti già conquistati dalla cittadina.
“Palmanova viene dichiarata Monumento nazionale nel 1960 per l’importanza della storia militare che ha sempre avuto, fin da quando è stata fondata dalla Serenissima. È sempre stata una città con tantissimi militari e tante caserme – commenta il sindaco Francesco Martines – Nel frattempo Palmanova ha perso quel ruolo di città militare. Abbiamo avviato un percorso per darle un futuro e una mission turistica”.
La prima, tappa del nuovo cammino, è stata raggiunta nel luglio 2017 a Cracovia quando, dopo un iter avviato nel 2011, la Città fortezza è stata riconosciuta come una delle cinque città opere di difesa veneziane tra il XVI e il XVII secolo. Ora si aggiunge l’inserimento nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia, “che ci permette di raggiungere una platea nuova, nazionale e mondiale, per portare a Palmanova il futuro che merita per la sua storia e le sue capacità”.
Una volta all’anno la città diventa anche quartier generale della Unesco Cities Marathon, suggestiva corsa di 42 km che porta i maratoneti dalla città Unesco di Cividale a quella di Aquileia, passando proprio per il centro di Palmanova.

News Correlate