mercoledì, 26 giugno 2019

Fincantieri, al via programma allungamento navi Windstar. A Trieste taglio prima lamiera

Al via i lavori per il programma di allungamento delle navi Windstar Cruises. Il taglio della prima lamiera delle nuove sezioni, informa una nota di Fincantieri, ha avuto luogo presso l’arsenale San Marco di Trieste. A dare avvio alle operazioni John Gunner, vicepresident Expansion Projects di Windstar Cruises. Il programma Star Plus, ricorda Fincantieri, del valore di 250 milioni di dollari, prevede l’allungamento, la sostituzione dell’apparato motore e il rinnovamento di tre unità: Star Breeze, Star Legend e Star Pride.
Le unità, spiega Fincantieri, saranno tagliate a metà per consentire l’installazione di una nuova sezione nella parte centrale che allungherà ogni unità di circa 25 m. La capacità totale delle ‘nuove’ navi ingrandite porterà a 312 il numero di passeggeri, e per mantenere il rapporto tra staff e ospiti di 1,5 a 1 sarà assunto nuovo personale. Le nuove sezioni saranno costruite a Trieste e trasportate poi a Palermo per essere inserite nelle navi Windstar insieme ai nuovi motori.  I lavori sulla prima delle tre navi, Star Breeze, inizieranno nell’ottobre 2019 e termineranno con la partenza della terza, Star Pride, nel novembre 2020. Il cronoprogramma, spiega Fincantieri, prevede che le nuove sezioni vengano realizzate tra aprile e settembre, trasferite in ottobre e successivamente inserite in modo che Star Breeze possa essere completata in tempo per gli eventi inaugurali nel porto di Miami il 19 marzo 2020.
“Non si tratta solo di tagliare una nave a metà e renderla più grande. Stiamo anche sostituendo i motori e il ‘back of house’, in modo che queste navi mantengano la promessa di accedere ai porti più piccoli e agli itinerari speciali con minore impatto ambientale per le generazioni a venire”, ha commentato John Gunner, vicepresident Expansion Projects di Windstar.
“La notevole esperienza maturata con importanti progetti negli ultimi anni e il programma Windstar che stiamo ufficialmente avviando, consolidano la posizione di Fincantieri come punto di riferimento in tutto il mondo per questo tipo di operazioni altamente sofisticate e complesse – ha detto Andrew Toso, responsabile Ship Repair & Conversion della Divisione Services di Fincantieri – Siamo molto orgogliosi che Windstar, un nuovo prestigioso cliente per la nostra azienda, ci abbia scelto per questi lavori strategici che richiederanno un altissimo livello di competenza ingegneristica e gestione dei progetti”.

News Correlate