martedì, 22 ottobre 2019

Allo studio un collegamento Trieste-Capodistria in treno

La Regione si occuperà del progetto insieme al ministero della Slovenia

La regione Friuli Venezia Giulia, attraverso una convenzione con Rfi e con il coordinamento del progetto da parte dell'Iniziativa Centroeuropea, si occuperà di realizzare, assieme al ministero dei Trasporti della Repubblica di Slovenia, uno studio preliminare sul collegamento ferroviario passeggeri fra Trieste e Capodistria. A confermarlo Riccardo Riccardi, assessore regionale alla Viabilità e Trasporti.  "Per la prima volta la tratta ferroviaria fra Trieste e Capodistria – sottolinea Riccardi – è stata prevista in un documento ufficiale da parte slovena. La Trieste-Capodistria è un'opera di rilievo strategico in grado di mettere in collegamento le 2 città e, soprattutto, le 2 piattaforme logistiche".
La metropolitana leggera ‘Adria_A' è concepita in una logica intermodale e transfrontaliera con il coinvolgimento di Friuli Venezia Giulia, Veneto e Slovenia. Questa infrastruttura permetterà di collegare non solo Trieste e Capodistria, ma anche Gorizia con Nova Gorica e l'entroterra sloveno, i 3 aeroporti di Venezia, Ronchi dei Legionari e Lubiana. Lo studio di fattibilità, il cui costo sarà suddiviso a metà tra Regione e ministero sloveno (circa 650 mila euro a testa), prenderà in considerazione le alternative del percorso, le possibili fermate intermedie e il loro impatto sul territorio. Dalla parte slovena si studierà anche un possibile spostamento della stazione ferroviaria passeggeri di Capodistria verso il terminal marittimo del porto.

News Correlate