Trieste, 100 mila crocieristi previsti per il 2007

Raddoppiati rispetto al 2006. Partiti i lavori per adeguamento stazione

Quest’anno a Trieste arriveranno centomila croceristi, il doppio rispetto al 2006. Questo risultato colloca il porto giuliano – assieme a quello di Civitavecchia e allo scalo di Napoli – tra quelli maggiormente trainanti di un settore che anche in Italia sta attraversando un autentico boom. Essenziale quindi per il capoluogo giuliano adeguare quanto prima la Stazione marittima dove sono in corso lavori all’annesso magazzino 42, che sta per essere trasformato in un grande salone da sbarco. Successivamente partiranno le operazioni di adeguamento e prolungamento del molo per permettere l’arrivo tra un paio d’anni delle grandi navi da crociera che non possono manovrare nella laguna di Venezia e che saranno obbligate a puntare su approdi più consoni come quello Trieste. “Il nostro – dichiara il direttore della Trieste terminal passeggeri, Livio Ungaro – è un lavoro di prospettiva, finalizzato a raggiungere nel lungo periodo le cifre importanti di altri scali. E ci stiamo attrezzando”.

News Correlate