martedì, 17 settembre 2019

Ecco ‘Stay in Tuscia’, associazione che promuove il territorio

Ha preso vita ‘Viterbo Stay in Tuscia’, associazione culturale riunisce una ventina di strutture ricettive extralberghiere. Obiettivo dell’associazione è promuovere il territorio a livello turistico. 

A presentare l’iniziativa il presidente Roberto Garrafa e i consiglieri della stessa realtà associativa Paolo Fizzotti e Umberto Kuzminsky, affiancati dall’assessore al turismo Giacomo Barelli e dall’assessore alle attività produttive e allo sviluppo economico Sonia Perà.

“Dalla volontà dei gestori di 20 strutture presenti in città e nella provincia di Viterbo – ha spiegato Garrafa – ha preso il via ufficialmente questa associazione culturale, senza scopo di lucro, che si prefigge l’obiettivo di valorizzare il territorio e di promuovere il turismo. Stay in Tuscia si attiverà per sensibilizzare le istituzioni locali e non, in base alle principali esigenze del turista, si occuperà dell’organizzazione di incontri per lo scambio di informazioni utili alle strutture extralberghiere del luogo e per la promozione delle stesse, e provvederà a scambi turistici con entità sia nazionali sia internazionali. L’intenzione è quella di sfruttare l’esperienza accumulata nel corso degli anni sul campo e mettere a frutto l’impegno profuso nelle relazioni con i turisti che vengono a visitare la Tuscia”.

“La percezione che il turismo stia crescendo è chiarissima – conclude l’assessore Sonia Perà – Quello che manca, semmai, e che va definita meglio, è l’identità turistica della città. Abbiamo tante cose, i papi, il medioevo, le terme, ma non un messaggio chiaro da spendere sul mercato. In questo anche gli operatori possono darci consigli preziosi”. www.stayintuscia.it

News Correlate