mercoledì, 18 settembre 2019

Skal Roma dà il benvenuto a 40 new entry durante l’Induction Cerimony

Si è svolta durante l’Assemblea Generale di Skal Roma del 28 Febbraio l’Induction Ceremony per il benvenuto ai nuovi soci Skal con la consegna della tessera personale, del distintivo e dell’attestato. Le new entry nel 2019 sono state 40 di cui 33 Active e 7 Young Skal, portando lo Skal Roma con i suoi 144 soci fra i primi due club di Skal Europa e fra i primi 10 club nel mondo.

“L’obiettivo – afferma il presidente di Skal Roma Antonio Percario – è stato consolidare e far crescere sempre di più Skal Roma, allargando il ventaglio degli inviti a tutti gli amici e professionisti delle Università, delle Associazioni imprenditoriali e di tutti i settori legati al mondo del Turismo in rappresentanza delle 32 categorie che fanno parte di Skal International.

Il rinnovamento – continua – iniziato già dal 2017 e continuato nel 2018, ci ha permesso nel 2019 di raggiungere negli ultimi 3 anni circa 60 nuove iscrizioni, abbassando sensibilmente l’ètà dei soci, allargando le categorie di appartenenza e mantenendo soprattutto alta la qualità dei professionisti, imprenditori, impiegati e produttori di turismo degli iscritti nel rispetto dei valori di Skal per permettere allo Skal Roma di conservare quella giusta ribalta nazionale ed internazionale e per essere sempre di più un modello di riferimento nel panorama dello Skal International.

Un lavoro possibile, grazie al contributo e allo spirito di collaborazione e di lavoro di tutto il Board, del Consiglio Direttivo e di tutti i membri, la vera ricchezza di un’Associazione come lo Skal Roma”.

Il filo conduttore dell’attività di Skal Roma è quello di saper fare rete, usare la rete per fare rete. L’internazionalizzazione come chiave di crescita. La filosofia è Think Global, Act Local.

Per chi entra e vive nel mondo del lavoro l’appartenenza ad un club ha senso se risponde ad alcune precise esigenze tra cui: ottenere formazione da chi opera sul campo a completamento dell’istruzione accademica; ottenere canali privilegiati per l’accesso al mercato del lavoro; costruire un network professionale di contatti.

“Skal Roma si caratterizza per essere ‘Promotore della cultura del Fare’. Il grande successo che lo Skal Roma ha ottenuto sia a livello di immagine che di contenuti, ci rende orgogliosi del lavoro svolto nel 2018. Si vuole continuare, per 2019, con lo stesso spirito del fare” che ci ha distinto nel 2018 con un rinnovato entusiasmo per festeggiare la ricorrenza del 70 anniversario del nostro Club”, ha concluso Percario.

News Correlate