mercoledì, 21 agosto 2019

Roma, ad agosto l’invasione di americani e tedeschi

In calo l’afflusso di israeliani. Gli stranieri preferiscono gli hotel di lusso

E’ statunitense e alloggia in alberghi a 5 o 4 stelle per due o tre giorni. Questo l’identikit tipo del turista d’agosto a Roma secondo i dati dell’Ebt della Regione Lazio. Secondo l’Ente bilaterale del comparto turistico, gli hotel della capitale sono riusciti a conseguire quote di mercato molto vicine al loro potenziale. E oltre il 62% delle camere d’albergo (56% dei posti letti) è rimasto occupato nel mese d’agosto, soprattutto grazie ai tantissimi turisti stranieri che hanno scelto Roma per trascorrere le vacanze d’agosto:in tutto un milione su un totale di un milione e 300 mila circa. Tra gli stranieri, spicca la presenza di turisti Usa e tedeschi. Consistente anche l’apporto di chi è arrivato da Gran Bretagna, Francia e Giappone mentre aumenta l’afflusso turistico dai Paesi del Sud America, in testa Brasile e Venezuela, dalla Slovacchia e dalla Russia. Tra i cali più vistosi, si segnalano Israele, Corea del Sud e Spagna. Si scopre, poi, che la maggior parte dei turisti stranieri, soprattutto statunitensi e giapponesi, preferisce alloggiare negli alberghi a 4 e 5 stelle. Italiani e tedeschi, invece, propendono per gli esercizi a 3, 2 e una stella. Indipendentemente dalla nazionalità, i turisti rimangono nella capitale in media 2,5 giorni. “L’arrivo di così tanti visitatori dal Nordamerica, dall’Europa e dal Giappone – dice, commentando i dati, il sindaco di Roma, Walter Veltroni – conferma l’ottima salute di un comparto dell’economia cittadina che, con i suoi record, fornisce un aiuto sostanziale alla ripresa del turismo in Italia. Ottimo appare anche il trend delle prenotazioni per settembre ed ottobre, con incrementi che già ora garantiscono il +7,8% negli arrivi e il +8,6% nelle presenze”.

News Correlate