venerdì, 18 ottobre 2019

Ostia, il rilancio passa per il risanamento del litorale

Un lungomare futuristico o un parco che si estende tra la pineta e il mare

Le idee di Paolo Portoghesi e di Massimiliano Fuksas per il rilancio del litorale di Ostia, dove è in calo il turismo. Troppi, infatti, i problemi legati alla viabilità, all’inadeguatezza delle strutture e all’incipiente erosione del terreno. Portoghesi ha già pensato a un lungomare futuristico, che nulla avrebbe da invidiare alle strutture di Dubai. Si tratta di cinque isolotti a tema, posizionati a largo della costa, tra cui uno per i clienti più piccoli, uno dedicata alla disciplina subacquea e perfino una struttura galleggiante per gli appassionati del gioco d’azzardo. Il progetto, presentato nel 1999, attualmente al vaglio della terza università di Roma e in attesa dell’approvazione delle istituzioni pubbliche dovrebbe costare 50 milioni di euro. Più recente, invece, il progetto di Fuksas. Si tratta di un parco che si estenderà tra la pineta e il mare. Una grande area verde a ridosso del lungomare dove si potrà passeggiare tranquillamente. Anche questo, ovviamente, è ancora al vaglio degli “addetti ai lavori”.

News Correlate