Roma punta sul turismo religioso

Gazzellone: è risorsa importante per la città

“Quello rappresentato qui è un importante comparto per una città a vocazione turistico religiosa come la nostra”. Lo ha affermato Antonio Gazzellone, delegato del sindaco Alemanno al turismo di Roma Capitale, durante il suo intervento al convengo religioso, sociale e culturale ‘Le Case per Ferie: la gestione dell'accoglienza nell'attuale momento di crisi’, organizzato dal Cits – Centro Italiano Turismo Sociale, nell'ambito della settimana della Vita Collettiva.
“Ogni anno migliaia di pellegrini scelgono Roma per seguire itinerari della Fede che culminano nella città culla della cristianità. Il ruolo che svolgono le associazioni che gestiscono le case per ferie – ha detto Gazzellone – è quello di favorire il turismo a bassa propensione di spesa, categoria alla quale appartengono i pellegrini che così riescono a partecipare agli itinerari della Fede. Il 2012 è un anno importante per la Chiesa Cattolica perché, dalla ricorrenza dei 50 anni dal Concilio Vaticano II, il Santo Padre ha stabilito che abbia inizio un anno dedicato alla professione della Fede. Questo – ha aggiunto – richiamerà  ancor più pellegrini nella città eterna. Momenti di riflessione sul ruolo della gestione dell'accoglienza, soprattutto in un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo, sono utili e necessari e danno concretamente agli operatori l'ausilio per rispondere al meglio alle esigenze di questa tipologia di viaggiatore”.

News Correlate