A Roma sempre più turisti ma low cost e di minor valore

Sempre più turisti ma ‘low cost’ a Roma che fanno crescere un’economia di attività a minor valore e che ripartono entusiasti per le bellezze artistiche ma scontenti dei servizi offerti. Nel rapporto sull’economia regionale della Banca d’Italia la Capitale ha fatto il pieno sia nel 2018 (+2,9%) che negli ultimi 20 anni (+78% contro un +40% della media nazionale). Ma le spese dei viaggiatori sono cresciute molto meno nello stesso periodo e quella media per viaggiatore è addirittura diminuita del 33% contro il 7% della media nazionale. Un trend internazionale a seguito della diffusione delle linee aree low cost e degli AirBnb ma che nella Capitale ha mostrato un andamento più forte. Peraltro Bankitalia avvisa che “non va sopravvalutata la capacità” del turismo di favorire la crescita. Balzo dei crocieristi +10% con Civitavecchia secondo porto del Mediterraneo. E c’è un altro aspetto segnalato nel rapporto: il giudizio complessivo degli stranieri su Roma è simile a quello medio e migliore per l’offerta di beni culturali ma fa peggio nelle opinioni su prezzi, cortesia e pasti.

News Correlate