De Andrè, Tenco e Lauzi: Genova punta sulla ‘Casa dei Cantautori’

“Voglio esprimere soddisfazione per il risultato ottenuto con l’approvazione in Conferenza Stato-Regioni del Piano per interventi strategici 2019 presentato dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini che dà il via alla Casa dei Cantautori liguri, progetto presentato mesi fa dalla Regione. Ora ha destinato risorse a questa nuova realtà, caratterizzata dalla doppia funzione espositiva e formativa e che sarà unica a livello nazionale”. Con queste parole Ilaria Cavo, assessore alla Cultura della Regione Liguria, commenta il finanziamento di 1,5 milioni alla Casa dei Cantautori liguri (Fabrizio De André, Bruno Lauzi, Ivano Fossati, Umberto Bindi, Gino Paoli e Luigi Tenco) all’Abbazia di San Giuliano.

“Sono soddisfatta – ha proseguito Cavo – perché il ministero, scegliendo di investire non solo sui musei esistenti ma anche su questa nuova realtà, ha saputo coglierne le potenzialità dal punto di vista culturale e di incremento dell’offerta turistica. Diventerà un nuovo polo attrattivo per i giovani e per i turisti. Un ringraziamento va al Comune di Genova che ha appoggiato il progetto contribuendo, insieme a Sovrintendenza e Polo Museale, al risultato.
Il fatto che il piano del ministero individui la Regione quale soggetto attuatore – conclude – è segno del riconoscimento del nostro ruolo ideativo e propositivo. Già da domani come Regione Liguria saremo al lavoro insieme a tutti i soggetti per condividere il percorso di elaborazione, studio e ideazione nel dettaglio della Casa dei Cantatori, nella consapevolezza che si tratta di un riconoscimento della storia della tradizione cantautorale che il paese aspettava da anni”.

News Correlate