Costa Crociere festeggia i 70 anni e annuncia costruzione 7 nuove navi

Una grande torta a 4 piani, con il comignolo giallo emblema delle navi Costa Crociere e la scritta ’70 anni Felicità 2′ per festeggiare il 70 anni della compagnia. A Palazzo Ducale sono intervenuti l’ad di Costa e di Carnival Asia Michael Thamm, Nicola Costa, rimasto nel cda dopo che la famiglia nel 1997 ha venduto l’azienda a Carnival e Arnold Donald, presidente e ceo di Carnival corporation. Presenti fra gli ospiti anche il sindaco di Genova Marco Bucci e il presidente della Regione Giovanni Toti. A concludere gli interventi, il taglio simbolico della grande torta in stile nuziale.
“È l’età dell’oro delle crociere – ha sottolineato Donald spiegando che il gruppo ha in costruzione nove nuove navi e aumenta l’occupazione.
“Abbiamo voluto festeggiare con la città che ci ha ospitati per 70 anni” dice Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere elencando alcuni numeri: mille dipendenti a Genova, 19 mila a bordo delle 15 navi della flotta della compagnia, di cui 4 mila italiani e 7 navi in costruzione, 2 per Costa Europa, 2 per Costa Asia e 3 per Aida cruise.
“È cominciato tutto il 31 marzo 1948 con la partenza della ‘Anna C’ dal porto di Genova per il Sudamerica” ricorda Costa. “Una signora nave da 768 passeggeri, la prima con aria condizionata e la maggior parte dell’equipaggio che proveniva dal Rex – racconta – Genova è stata la nostra casa fin dall’inizio – dice Thamm – e oggi un terzo dei passeggeri Costa fa scalo nei porti di Savona e La Spezia”.
Inoltre, durante i festeggiamenti l’ad Michael Thamm ha confermato il progetto di tornare a Genova con un proprio terminal. “A partire da marzo del prossimo anno avremo scali anche a Genova e stiamo pianificando di fare di più. Senza che questo comporti una riduzione per Savona perché avremo molte navi che nei prossimi anni entreranno nella nostra flotta e ci sono volumi per tutti i porti liguri”, ha detto Thamm.
“Stiamo mappando la città e il mio sogno è trovare una sistemazione a Genova per portare anche qui le altre navi che stanno entrando nella flotta, ovviamente in aggiunta a quello che abbiamo sviluppato a Savona che è il nostro home port principale – dice il dg di Costa Crociere Neil Palomba – Cinque anni è un obiettivo abbastanza ambizioso però ci proviamo”.

News Correlate