mercoledì, 24 aprile 2019

Presentato a La Spezia nuovo Terminal Crociere finanziato da Royal Caribbean, Msc e Costa

A La Spezia è stato presentato il progetto del nuovo terminal crociere, che sorgerà grazie a una partnership pubblico-privato che vede protagoniste Royal Caribbean, MSC Cruises e Costa Crociere, con l’obiettivo di sviluppare il settore crocieristico e, più in generale, il flusso turistico in città e negli splendidi territori che la circondano, riqualificando nel contempo in maniera decisiva la zona del porto. Le tre compagnie di crociera investiranno 41 milioni di euro nella realizzazione di una nuova struttura – tecnologicamente e urbanisticamente all’avanguardia – che rappresenta il primo importante tassello del nuovo, e tanto atteso, water front spezzino.

L’iniziativa è stata illustrata durante una conferenza stampa che ha visto gli interventi della presidente dell’AdSP, Carla Roncallo; del viceministro alle Infrastrutture e Trasporti, Edoardo Rixi; del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti; dell’assessore Regionale ai Lavori Pubblici ed Infrastrutture, Giacomo Raul Giampedrone; del sindaco del Comune della Spezia, Pierluigi Peracchini; dei proponenti il progetto. Nel corso della conferenza stampa è intervenuto anche l’autore del progetto della nuova stazione crocieristica, l’architetto Alfonso Femia.

“E’ un ottimo risultato aver concluso una procedura così complessa, assicurando un futuro al nostro porto in questo importante settore, visto anche il coinvolgimento delle 3 principali compagnie crocieristiche, risultate aggiudicatarie della procedura”, ha detto P Carla Roncallo.

.“Il risultato di oggi è molto importante – ha detto Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria – perché per la prima volta 3 player internazionali si mettono insieme per la realizzazione di un’opera fondamentale che rappresenta il primo tassello del waterfront spezzino, in cui pubblico e privato andranno a convivere. Sul fronte delle crociere poi la Liguria vanta un primato molto importante: è la prima regione in Italia per numero di passeggeri movimentati, con oltre 3 milioni di imbarchi, sbarchi e transiti. In base al rapporto di ‘Italian Cruise Watch’ Genova, Savona e La Spezia risultano tra i primi posti tra gli scali crocieristici del nostro Paese, con l’ottima performance di La Spezia che, a fine 2019, potrebbe raggiungere il suo record storico di crocieristi movimentati e 160 toccate nave (+23% sul 2028). Un grande risultato dunque a cui l’accordo di oggi contribuirà sicuramente”.

“Un altro passo verso il waterfront della Spezia: lo spirito di collaborazione e la sinergia fra AdSP, Ministero delle Infrastrutture, Regione e Comune continua a dare i suoi frutti per trasformare la Città in uno dei più importanti snodi italiani. Il coraggio di aver trovato una formula innovativa utilizzata per la prima volta su un porto italiano come il project financing è concomitante all’ambizione che tutti abbiamo di fare il salto di qualità e portare maggior sviluppo e maggior occupazione a tutto il nostro territorio. Oggi mettiamo un altro tassello nel mosaico del waterfront per realizzare un’opera che sarà una delle pietre miliari del nuovo fronte a mare cittadino. I miei complimenti a Royal Caribbean, MSC e Costa Crociere per l’aggiudicazione della gara”, ha detto Pierluigi Peracchini, sindaco della Spezia..

Nel frattempo è ripartita la stagione crocieristica con l’arrivo della Costa Fortuna, mentre tra 10 giorni toccherà per la prima volta il porto della Spezia MSC Seaview, la nave più grande mai costruita in Italia. Nel 2019 sono attese 23 navi di 12 diverse compagnie crocieristiche ed oltre 700.000 passeggeri. Si preannuncia dunque una stagione molto intensa che conferma l’appetibilità del nostro territorio, meta sempre più amata dai turisti e, di conseguenza, dalle maggiori compagnie di navigazione.

News Correlate