martedì, 19 marzo 2019

‘A spasso con Paganini’ tra le vie di Genova

Carla Sibilla, assessore alla cultura e al turismo del Comune di Genova, ha inaugurato i tour dedicati al celebre violinista Niccolò Paganini. Un viaggio alla scoperta dei luoghi paganiniani, dalla chiesa dove fu battezzato al teatro dove tenne il suo primo concerto pubblico. I percorsi fanno parte delle iniziative che preparano al Premio internazionale Paganini, in programma dal 28 febbraio all’8 marzo a Palazzo Tursi e al Teatro Carlo Felice.

“Un vero e proprio ambasciatore della città nel mondo – ha detto Sibilla – Quest’anno riparte, dopo cinque anni, il Premio a lui dedicato con una nuova formula, sempre più internazionale. Con questi percorsi nella Genova di Paganini la città si riappropria e valorizza uno dei suoi figli più illustri”.

Uno dei due tour parte da piazza Sarzano dove, all’altezza della Chiesa di San Salvatore una targa ricorda che proprio lì fu battezzato il violinista.

Il tragitto prosegue nella piazza che ospita il Teatro della Tosse. All’epoca di Paganini c’era il più famoso palcoscenico della città: il Teatro di Sant’Agostino, in cui tenne – poco più che bambino – il suo primo concerto pubblico. Tappa successiva la chiesa di San Donato, dove è custodito il primo documento di Niccolò: il suo atto di nascita. Poi si sale alla Torre Grimaldina di Palazzo Ducale in cui nel maggio 1815 Paganini fu detenuto a seguito della denuncia di “ratto e seduzione di Angiolina Cavanna”.

Le tappe del secondo tour – che parte dal Teatro del Falcone in via Balbi, dove Paganini si esibì nel 1827 alla presenza del re Carlo Felice e della famiglia – toccano l’Oratorio di San Filippo, Palazzo Tursi con la sala Paganiniana dove è esposto il famoso violino realizzato da Guarneri del Gesù (“il mio cannone violino”, come amava definirlo l’artista), il Teatro Carlo Felice, Villetta Di Negro, Palazzo Pammatone, sede dell’allora ospedale civile dove Paganini si recò in compagnia del figlio Achille a far visita ai malati di colera. I percorsi durano circa un’ora e mezza. Sabato 21 febbraio a partire dalle 16 si replica.

Chi vuole partecipare deve prenotare al numero: 347.3930454 – associazionegenovapiedi@gmail.com.

News Correlate