A Rapallo i caffè sono serviti da robot-camerieri

Gran debutto oggi al Gran Caffè di Rapallo per i ‘Piccoli amori’ di Gabriele Hu, si tratta di 2 robot – camerieri che verranno impiegati per portare le consumazioni al tavolo, per dire ‘Benvenuto a Rapallo’. I due Xiao Ai, i ‘piccoli amori’ appunto, consegneranno ai tavoli le comande ordinate a camerieri in carne e ossa. Portano il grembiule e la bandana al collo secondo il miglior stereotipo del locandiere italiano. Entusiasti i commenti di chi ha potuto vederli all’opera nei test di funzionalità. “Una bella trovata”, “E’ fantastico, positivo, un’attrazione turistica e un’idea geniale”.

In Cina la robotizzazione è una macchina che non conosce sosta: da qui al 2020 si stima che Pechino comprerà oltre 635mila robot. Nel giro di 3 anni, dunque, la dotazione cinese ammonterà a 950mila esemplari. Ma l’Italia, soprattutto quella dei piccoli comuni, è un’altra cosa: la paura, comune a tutti, è che l’automazione porti a togliere lavoro soprattutto ai giovani. Ma Gabriele Hu tranquillizza tutti: i ‘piccoli amori’ sono attrazioni per i turisti, intrattenimento per i bambini e senz’altro un’operazione geniale di autopromozione: “non toglieranno lavoro alle persone, qui non verrà licenziato nessuno”.

News Correlate