mercoledì, 21 agosto 2019

Mare a montagna uniscono le forze, gemellaggio tra Portofino e Courmayeur

Sono quasi 320 i km che separano Portofino da Courmayeur. Poco meno di tre ore di auto per passare dal Golfo del Tigullio al Monte Bianco. Le due eccellenze turistiche del nord-ovest hanno deciso di unire le forze e di studiare un prodotto integrato ‘mare-montagna’ per puntare sul mercato internazionale. Il ‘gemellaggio’ è stato presentato alla stazione del Pavillon della funivia Skyway con un panorama unico sul massiccio del Monte Bianco.

“La Liguria tutta, la Valle d’Aosta tutta, ma anche Portofino e Courmayeur, suggellano con un patto l’amicizia tra due regioni e tra due località turistiche tra le più belle del mondo: la Valle d’Aosta per chi vuole sciare, la Liguria per chi vuole andare al mare in primavera e in estate”, ha spiegato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti.
“L’asse tra Courmayeur e Portofino – ha aggiunto Laurent Viérin, assessore al turismo della Valle d’Aosta, – ha grandi potenzialità di sviluppo e insieme le due località possono raggiungere importanti risultati”.
L’obiettivo è creare un pacchetto rivolto ai turisti stranieri, principalmente statunitensi e cinesi, abituati a spostamenti di medio raggio.
“È un progetto fattibilissimo – ha osservato Giovanni Berrino, assessore al turismo della Liguria – e un’occasione da non perdere. L’esperimento partirà già dai prossimi mesi, ha funzionato per gli americani e adesso non resta che estenderlo ad asiatici e sudamericani”.
Nel frattempo il Tigullio si prepara a festeggiare la riapertura della provinciale 227, la strada sul mare che collega Santa Margherita Ligure a Portofino, distrutta da una mareggiata il 29 ottobre scorso. Il 6 aprile è previsto un grande evento che coinvolgerà anche il ‘nuovo’ Covo di Nord-Est e le spiagge di Paraggi, quasi pronte per la stagione estiva. Spettacolo in piazzetta a Portofino (sul palco, tra gli altri, Il Volo e Mahmood) e brindisi finale.
“Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria sono una filiera turistica straordinaria – ha aggiunto Toti – Oggi i piedi sono nella neve ma il cuore è nella piazzetta di Portofino, che dal 6 aprile torna raggiungibile dalle auto. Sarà l’occasione per una grande festa, che apre la stagione primaverile dei grandi ponti, per dire che l’Italia è bella tutta, dal posto più alto al livello del mare”.
“Vogliamo comunicare al mondo – ha spiegato Matteo Viacava, sindaco di Portofino – che siamo tornati come prima, più belli di prima. La festa vuole raccontare il nostro ritorno alla normalità”. A mettere la ciliegina sull”alleanza’ tra le due regioni l’annuncio della trattativa, già in fase avanzata, per portare il Genoa calcio in ritiro estivo proprio a Courmayeur.

News Correlate