lunedì, 18 marzo 2019

Corte Ue respinge ricorso Sacbo e conferma taglio da 158mila euro a Orio

Confermato il taglio di 158mila euro di finanziamenti Ue, su un totale di 800mila euro, da parte Corte europea di giustizia per uno studio di fattibilità dello sviluppo del carattere intermodale dell’aeroporto di Bergamo. 

La somma decurtata corrisponde ai costi ritenuti non ammissibili, sostanzialmente a causa del mancato rispetto di regole in materia di appalti pubblici.

I giudici hanno respinto il ricorso presentato dalla Sacbo, contro l’atto del Tribunale Ue che rimandava al mittente la richiesta di annullamento della richiesta dell’Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti (Inea) di rimborso della cifra in questione all’Enac.

Con questa sentenza la Corte di giustizia europea ha respinto il ricorso della Sacbo, limitandosi, peraltro, a confermare che Sacbo non è soggetto direttamente interessato dalla comunicazione dell’Inea e quindi non ha titolo per proporre ricorso contro la stessa.

News Correlate