Arte e hotellerie si incontrano all’Hotel Milano Castello

Nuovo indirizzo del lusso a Milano: Hotel Milano Castello, situato in centro, esprime l’Arte dell’accoglienza tutta italiana con una formula di servizi improntati al reale benessere dei clienti e un ambiente di alto valore estetico e culturale grazie anche a una permanente del celebre scultore Romano Rui, presente in piazze, palazzi e musei della città e nel mondo.
Il palazzo è la ex Casa del Clero di via San Tomaso 2, traversa della pedonale via Dante, che collega il Castello Sforzesco al Duomo. Superando la portineria, attrezzata ad elegante e funzionale reception, si percorre un porticato interno adorno di aiuole fiorite, fino all’area comune e a un ampio patio privato, a giardino, tra ulivi, gelsomini e antiche colonne in pietra. È l’arte a condurre l’ospite, avvolgendolo in una relazione discreta e accurata.
Hotel Milano Castello è sede infatti di una esclusiva permanente di sculture e smalti a grande fuoco del celebre e poliedrico artista Romano Rui (1915-1977), in collaborazione con il collezionista proprietario delle sue opere Raoul Pieri.
Ora, a 42 anni dalla sua scomparsa, Pieri e la famiglia Figliola, titolare dell’albergo, regalano una ri-scoperta di Rui, tanto più preziosa quanto la collocazione dei capolavori nel particolare spazio fisico dell’Hotel suscita un’emozione unica. La risposta del mercato alla proposta dell’Hotel Milano Castello è stata immediata: alta percentuale di occupazione delle camere quasi quotidiana, in settimana business traveller e nel weekend turisti da ogni continente. Un altro successo per la famiglia Figliola, già titolare a Milano delle strutture ricettive Hotel Panizza, Hotel Milano Navigli e Hotel Belsit.
Le camere: singole, doppie, matrimoniali e triple, all’Hotel Milano Castello, sono perfettamente insonorizzate, complete di salottino, ampio bagno privato con rivestimenti in ceramica e Wi-Fi gratuito, televisore da 40″ con pacchetto Sky TV Sport e Cinema, frigo bar e phon. Mantengono la promessa di un soggiorno di straordinaria qualità anche grazie agli arredi, tra design moderno, essenziale, e tocchi vintage, e le ampie superfici dei locali di oltre 20 mq e i bagni con spazio doccia fino a 80 per 160 cm.
Le 4 suite offrono camera matrimoniale e zona living con divano letto per 2 ospiti. Le due suite al piano terra sono dotate di giardino dedicato, mentre le due al terzo piano godono di una terrazza privata di 40 mq. Una suite al piano terra e una al terzo piano sono dotate di vasca idromassaggio Jacuzzi. E non manca al piano inferiore dell’hotel una palestra attrezzata Tecnogym raggiungibile tramite il moderno e luminoso ascensore. I servizi: oltre alla reception h 24 e al giardino interno, si hanno a disposizione, al piano terreno, il bar e la zona relax per i momenti di pausa, e la sala colazioni. Il personale è multilingue (anche arabo). La prima colazione è a base di prodotti bio tradizionali italiani, frutta fresca anche orientale e appena sfornati anche il pane la pasticceria; menu dietetici per vegani, vegetariani e diabetici. Colazione internazionale o italiana tradizionale. Ogni giorno dalle 18 alle 21 aperitivo gratuito per gli ospiti, da sorseggiare magari seduti in giardino, durante i lunghi mesi caldi.”Il fatto di ospitare una mostra permanente personale di un artista come Romano Rui – sintetizza l’architetto Gabriele Pozzi, firma del progetto Hotel Milano Castello – contribuisce a fare di questo sito un luogo dell’anima, nella frenetica vita metropolitana, in netta contrapposizione con quelli che Marc Augé definiva “non luoghi”.www.hotelmilanocastello.com

News Correlate