Cenacolo Leonardo, ammessi in 150 di più al giorno. Previsto anche biglietto unico per 5 musei

Il capolavoro di Leonardo da Vinci, l’Ultima Cena, si apre all’ammirazione di un maggior numero di visitatori. Dal 16 maggio nel refettorio di Santa Maria delle Grazie sulla cui parete il genio realizzò l’opera tra il 1495 al 1498, saranno ammesse 150 persone in più al giorno. Gli ingressi restano contingentati, ogni 15 minuti, ma i gruppi passeranno dagli attuali 30 a 35 visitatori, per arrivare a 40 il prossimo anno, con un incremento previsto del 30% rispetto ai 1300 fortunati al giorno che oggi riescono a varcare la soglia dell’ex convento.

È una delle novità legate al progetto presentato a Milano ‘5xLeonardo’ , la bigliettazione congiunta tra 5 musei milanesi lanciato per il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci e all’interno del palinsesto ‘Milano e Leonardo’. I Musei coinvolti , oltre al Cenacolo Vinciano, sono Castello Sforzesco, Pinacoteca di Brera, Pinacoteca Ambrosiana e Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.
“È la prima volta che 5 musei si uniscono per un progetto del genere – ha detto Emanuela Daffra, direttore del polo museale regionale della Lombardia-Mibac – Per quanto riguarda il Cenacolo l’ampliamento del numero di visitatori è stato reso possibile dopo un periodo di prova per controllare il microclima facendo entrare in certe fasce orarie un maggior numero di persone”.
É già possibile acquistare il ticket (38 euro) ‘5XLeonardo’, ma esclusivamente al call center o alla biglietteria Cenacolo, dove è necessaria la prenotazione. Per gli altri musei invece la visita è libera e il biglietto ha durata di 1 mese.

News Correlate