domenica, 8 dicembre 2019

Como, turismo tiene nonostante crisi

Bene il lago e il flusso di turisti stranieri

Patrizio Tambini, assessore provinciale al Turismo, si è detto soddisfatto dei flussi del primo semestre di Como e provincia. Per Tambini è stata particolarmente positiva l'esperienza del biglietto turistico che permette di fare il giro del lago con soli 12 euro. In aumento il turismo proveniente dalla Cina, per il quale è necessaria, però, una maggiore specializzazione. Positivi i dati delle presenze extralberghiere in provincia: 77.904 i turisti italiani contro i 74.381 del 2011 e 124.973 gli stranieri nel 2011 contro i 111.426 dello scorso anno. Non è lo stesso per il capoluogo dove le presenze italiane sono in decremento (13.373 contro le 15.240 del 2010). In leggero aumento le presenze straniere: 7.876 contro le 7.828 dello scorso anno. Questo è dovuto alla maggiore presenza di camping e di b&b in provincia rispetto a quanti ce ne siano in città. In diminuzione negli alberghi le presenze italiane: 45.436 quelle in città contro le 50.889 dello scorso anno. Aumentano, invece, gli afflussi dall'estero: 128.825 nel 2011, contro le 113.665 del 2010. Lo stesso andamento si registra in provincia: 234.3051 presenze italiane nel 2011, mentre lo scorso anno se ne registravano 245.149. L'aumento delle presenze straniere è costante anche in provincia: 553.776 contro le 516.455 del 2010.

News Correlate