venerdì, 6 dicembre 2019

In crescita in Lombardia il settore immobiliare dell’hospitality

L’hospitality, si conferma uno dei comparti immobiliari più dinamici in Lombardia. Il dato è emerso dal “Report Lombardy Real Invest”, realizzato dal dipartimento di ricerca di World Capital. La regione vantai località turistiche con elevato potenziale di attrattività nell’immobiliare alberghiero, come Como, Bergamo e Brescia, oltre alla classica Milano.

Tale analisi è stata possibile grazie all’Hotel Appeal Index, risultato di diversi fattori tra cui: location, prezzo al metro quadrato, flusso turistico e accessibilità, con un indicatore che oscilla tra 0 e 1, dove 1 rappresenta il massimo potenziale di attrattività. 

Prendendo come riferimento le strutture midscale, in Lombardia emerge Como, che grazie alla presenza dell’omonimo lago, e a località come Alto Lario, Isola Comacina, Bellagio e Maneggio, raggiunge un Appeal Index di 0,39-0,60. Segue poi Bergamo, che con interessanti scenari naturali come il Parco delle Orobie Bergamasche o il Lago di Endine, registra un indice di 0,34-0,58. 
Infine Brescia, che con mete turistiche come Valtrompia, Valle Sabbia e Lago d’Idro, Valcamonica, Lago d’Iseo e Franciacorta, ottiene un indice di 0,38-0,60 per il centro storico e di 0,38-0,50 per il Lago di Garda. 

“Grazie all’utilizzo del nostro Hotel Appeal Index e al risultato delle nostre ricerche, – ha detto Neda Aghabegloo, responsabile dipartimento ricerca di World Capital – siamo in grado di cogliere la massima opportunità di business tra due mondi, ben diversi, come quello dell’immobiliare e quello dell’hospitality”.

News Correlate