mercoledì, 26 giugno 2019

Milano celebra i 70 anni di Tex Willer con una mostra al Museo della Permanente

Apre i battenti oggi la mostra ‘Tex. 70 anni di un mito’, visitabile fino al 27 gennaio 2019 al Museo della Permanente di Milano e patrocinata dal Comune di Milano. Era, infatti, il 30 settembre 1948 quando nelle edicole italiane debutta il primo albo a striscia di Tex, il personaggio creato da Gianluigi Bonelli e realizzato graficamente da Aurelio Galleppini.

Curata da Gianni Bono, storico e studioso del fumetto italiano, in collaborazione con la redazione di Sergio Bonelli Editore, la mostra racconterà come Tex sia riuscito, anno dopo anno, non solo a entrare a far parte delle abitudini di lettura degli italiani, ma anche a diventare un eroe e un vero e proprio fenomeno di costume.

Grazie a disegni, fotografie, materiali rari e talvolta mai visti prima e attraverso installazioni a tema create per questo evento, la mostra ripercorrerà l’epopea di Tex Willer, che è anche quella della Frontiera americana, dalla sua creazione ai giorni nostri, attraversando gli eventi e i personaggi della serie e gli straordinari artisti della matita e del pennello che hanno reso Tex il mito che noi tutti conosciamo.

I visitatori potranno ammirare la prima vignetta di Tex declinata in varie lingue, il ritratto di Gianluigi Bonelli e famiglia realizzato da Tacconi, fotografie di Aurelio Galleppini e anche la macchina da scrivere di Gianluigi Bonelli.

Nel corso dei suoi settant’anni, Tex ha potuto contare su un limitato numero di sceneggiatori le cui storie verranno ripercorse in mostra. I principali sono 4, come i pards protagonisti della saga. Giovanni Luigi Bonelli (Milano, 22 dicembre 1908 – Alessandria, 12 gennaio 2001) è il creatore del mito di Tex ed è il primo e l’unico a scriverne le avventure. Seguono nel 1976 le sceneggiature del figlio Sergio Bonelli. Nel 1983 tocca a Claudio Nizzi, mentre dal 1994 si apre la fase di Mauro Boselli, attuale curatore della serie.

L’esposizione che ripercorre i 70 anni di Tex è quindi destinata agli appassionati di ogni età, ma è pensata anche per chi si volesse avvicinare per la prima volta al mondo grintoso, antirazzista e nemico di ogni ingiustizia di Tex e di suo figlio Kit Willer, del simpaticamente burbero Kit Carson e del fiero navajo Tiger Jack.

Per guidare il visitatore attraverso le sale della mostra e la storia di Tex, Sergio Bonelli Editore pubblica anche il catalogo della mostra con introduzione di Davide Bonelli, testi di Gianni Bono, Graziano Frediani, Luca Boschi e Luca Barbieri, ricco di materiali rari, disegni e approfondimenti legati alla storia del Ranger.

La mostra sarà accompagnata da un calendario di appuntamenti che permetteranno ai lettori di incontrare autori, disegnatori, curatori legati al mondo di Tex e della Casa editrice: Michele Masiero (direttore editoriale di Sergio Bonelli Editore), Mauro Boselli (curatore di Tex), Gianni Bono (curatore della mostra), i disegnatori Claudio Villa, Alessandro Piccinelli, Maurizio Dotti e Pasquale del Vecchio.

News Correlate