Milano si scopre gay friendly e si candida ad ospitare convention Lgbt

Milano si candida ad ospitare la 37^ convention organizzata dall’International Gay and Lesbian travel association, in programma nel 2020. L’iniziativa, come spiega una nota di Palazzo Marino, ha l’obiettivo di promuovere il capoluogo lombardo anche come destinazione gay friendly.

“Lo facciamo per l’indotto, ma anche perché è un messaggio di coerenza con le politiche portate avanti dall’amministrazione”, ha spiegato Giuseppe Sala, sindaco di Milano, a margine di una conferenza stampa a Palazzo Marino.
“Io coccolo Milano e un evento del genere può portare qui 30 mila persone. Qualcuno sta seduto e commenta, qualcun altro lavora – ha aggiunto – Io voglio sempre stare dalla parte di quelli che lavorano. La decisione da quello che ho capito verrà presa in novembre, un mese cruciale anche per la decisione su Ema. Sarebbe bello fare una bella doppietta in novembre – ha concluso – Milano mette sul piatto una grande volontà e la nostra capacità organizzativa”.

News Correlate