giovedì, 21 novembre 2019

In Valtellina attività sportive sulla neve a contatto con natura

Sono più di 400 i chilometri di pista per lo sci alpino, 160 quelli per lo sci nordico, oltre 100 gli impianti di risalita e 10 le ski aree attrezzate che apriranno tra l’ultimo weekend di novembre e il primo dicembre in Valtellina. In più la Valtellina offre tante proposte per freerider, da Madesimo alla Valmalenco fino ad arrivare a Livigno, località regina per gli amanti di questa disciplina, e per snowboarder, nei numerosi snowpark situati nelle varie aree sciistiche e con diversi gradi di difficoltà.

Chi poi preferisce altre esperienze, può lasciarsi condurre dagli sleddog del Centro Italiano Sleddog Husky Village di Arnoga, in Valdidentro, lungo entusiasmanti percorsi innevati; oppure può cimentarsi con le fatbike per provare le piste preparate ad hoc, correre su veloci motoslitte, guidare auto sul ghiaccio, scendere con lo slittino dall’Alpe di Teglio, che offre 2 chilometri di pista omologata. Chi invece desidera godersi in tranquillità il contatto con la natura, dalla Valgerola alla Valfurva, non mancano tanti itinerari per ciaspolate, anche in notturna. 

Tutti i comprensori della Valtellina propongono vantaggiose offerte rivolte alle famiglie e non solo: dalle tariffe ‘baby free’ con skypass gratuiti per i più piccoli, ai ‘piani famiglia’ che prevedono sconti sugli skipass per nuclei familiari con 2 o più figli. Inoltre, a Livigno e B1 maggio e a Bormio dal 3 al 23 dicembre e dal 18 al 25 aprile), mentre nelle ski aree di Bormio, Valfurva e San Colombano con la tessera unica ‘Bormio Skipass’ si potrà sfrecciare liberamente e allo stesso prezzo lungo le piste delle 3 aree.  Da ricordare anche le proposte didattiche e i giochi dedicati ai più piccini; i mercatini natalizi di dicembre e il ricco calendario di eventi sportivi.  

News Correlate