Cremona prima in Lombardia ad aderire al programma ‘Welcome Chinese’

Cremona sbarca sul mercato turistico cinese ed è la prima città in Lombardia ad aderire al programma ‘Welcome Chinese’, certificazione emessa dalla China Tourism Academy (CTA), unica riconosciuta dal governo cinese, per la promozione delle destinazioni e delle attività turistiche del territorio cremonese nei network in crescita del paese del Dragone.

Ad annunciare la novità il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, insieme a Barbara Manfredini, assessore alla Città vivibile e Rigenerazione urbana; Gian Domenico Auricchio, presidente della Cciaa; Concetta Caravello, dg Europa di Welcome Chinese.

Dal 2013 la Cina è uno dei maggiori mercati turistici del mondo, sia in termini di viaggi, sia in termini di spesa. Nel 2017 sono stati registrati 129 milioni di viaggi oltre frontiera per una spesa totale di 110 miliardi di dollari. Il flusso verso l’Europa è in aumento, oltre 18 milioni di presenze nel 2017 con un incremento del 3% rispetto agli anni precedenti e con una spesa pro capite di 1.485 euro. I profili dei turisti cinesi sono cambiati negli ultimi anni e risultano decisamente interessanti con un aumento del profilo free independent traveller e con un potere di acquisto elevato: i turisti cinesi utilizzano molto il web e i social, amano fare shopping, desiderano sperimentare la cucina locale e sono portati a visitare mete anche non tradizionali.

Per intercettare questi flussi con un conseguente indotto economico sul tessuto locale, grazie all’adesione al programma ‘Welcome Chinese’ Cremona sarà presente attraverso una mirata campagna promozionale presso TO e travel agency, fiere di settore e sulle piattaforme cinesi Weibo, WeChat, YouKu. Questo consentirà di promuovere Cremona come destinazione turistica in maniera mirata ai turisti cinesi.
Il progetto prevede di creare un link fra Cremona e gli aeroporti che hanno già ottenuto la certificazione ‘Welcome Chinese’ come l’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna che ha già in programma voli charter diretti da alcune delle più importanti località cinesi (60 in programma nel 2018 con una stima di 32mila viaggiatori) e Orio al Serio di Bergamo.

Inoltre, sarà consolidata la partnership con altre aziende certificate Welcome Chinese come Fidenza Village che nel 2017 ha avuto un incremento del 24% di presenze cinesi.

News Correlate