martedì, 19 febbraio 2019

Nasce il marchio “Terre del tartufo”

E arrivano gli agenti contro lo spopolamento delle zone montuose

Terre del tartufo di Acqualagna è il nuovo marchio turistico che che raggruppa altre quattro realtà della gola del Furlo e cioè Apecchio, Cagli, Cantiano e Piobbico. Lo ha presentato a Mondo Natura, il Salone internazionale del camper, caravan, campeggio e turismo all’aria aperta, il sindaco di Acqualagna (Pesaro Urbino) Bruno Capanna. “Abbiamo voluto creare un marchio turistico – ha detto Capanna – legandolo ad un progetto equal che ci vede in prima linea. Si tratta di una sperimentazione condivisa dagli operatori economici e dalle associazioni di categoria. Attraverso questo brand, vogliamo creare un disciplinare da condividere intorno al tartufo con un prodotto di altissima qualità a livello turistico. Per questo motivo si è cercato di mettere in sinergia la salvaguardia e la tutela del territorio montano previsto nel progetto Equal con le peculiarità del territorio stesso. Nasce così l’idea degli agenti del ripopolamento, figure che attraverso un corso di formazione e confrontandosi con un’agenzia preposta, avranno il compito di incentivare le persone a continuare a vivere nella comunità montana ma soprattutto a motivarle per tornare a vivere nell’entroterra”. Secondo Capanna, “gli agenti del ripopolamento e l’agenzia con la quale si confronteranno, avranno il compito di favorire l’incontro tra domanda e offerta, dove la domanda è rappresentata dalle persone che desiderano tornare a vivere nella comunità montana mentre l’offerta è data dalle possibilità imprenditoriali ed occupazionali che offre il territorio”.

News Correlate