Fiumicino festeggia il Capodanno Cinese con la tradizionale cerimonia del tè

All’aeroporto di Fiumicino inizia oggi “l’anno del Maiale”, con la celebrazione della Festa di Primavera, conosciuta in occidente come Capodanno Cinese, la più importante festività della Terra di Mezzo, inaugurata nell’area Partenze del Terminal 3.

In occasione dei festeggiamenti è stata organizzata una tavola rotonda presieduta sulla connettività Roma-Cina ed il ruolo dello strumento digital nell’accoglienza del turismo cinese di cui il Leonardo da Vinci è sicuramente l’aeroporto leader in Italia, grazie anche alla recente introduzione del sistema di pagamento digitale WeChat Pay,  abbinato a WeChat, l’app di messaggistica istantanea più diffusa in Cina. Fiumicino è presente su WeChat con un account ufficiale ed è stato il primo aeroporto italiano ad accogliere Alipay, un sistema di pagamento a misura delle esigenze del passeggero cinese. L’aeroporto Leonardo da Vinci si conferma quindi, un importante polo attrattivo per il turismo cinese nella Capitale, attestato anche dalla certificazione Welcome Chinese livello Platinum.

Ai lavori hanno preso parte l’assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale, Carlo Cafarotti, dal direttore dell’Ufficio Consolare dell’Ambasciata Cinese in Italia, Zhang Aishan, dal responsabile Sviluppo Business di Alipay, Pietro Candela, dal manager Sviluppo Business di WeChat – Tencent Europa, Enrico Plateo, e dalla General Manager del Welcome Chinese, Concetta Caravello, alla presenza dei rappresentanti delle compagnie aeree cinesi presenti su Fiumicino e di tutti i passeggeri in partenza dal Terminal 3. A moderare la serie di interventi, il direttore Marketing e Sviluppo Aviation di Aeroporti di Roma, Fausto Palombelli.

Al termine degli interventi è stata eseguita la tradizionale Cerimonia del tè cinese, una formula rituale che prevede l’abilità di selezione del tè, la scelta della giusta acqua, l’utilizzo degli utensili in modo elegante, ed infine l’arte di versare e degustare il tè. Ad affascinare i passeggeri in partenza dal Terminal 3, le note di un musicista di Guzheng, strumento a corda tipico della tradizione musicale cinese, che hanno accompagnato la cerimonia per tutta la sua durata.

 

News Correlate