Israele: inaugurato nuovo aeroporto a Eilat

Israele ora può contare su un nuovo aeroporto sito a 20 chilometri a nord di Eilat. Concepito in origine per dare ulteriore impulso al turismo locale e straniero sulla riva del mar Rosso, in momenti di emergenza potrà fungere anche da scalo alternativo all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, se esso fosse bloccato da lanci di missili nemici. Secondo le previsioni potrebbe toccare i due milioni di passeggeri l’anno e superare i quattro entro il 2030.

I progettisti del supermoderno Ramon – che da febbraio sostituirà gradualmente il vecchio aeroporto locale di Eilat, per i voli interni, e poi quello di Uvda per i voli low-cost dall’estero – hanno provveduto a proteggerlo con reticolati alti 35 metri da possibili attacchi missilistici di terroristi islamici che agissero dalla vicina Giordania. Speciali apparecchiature garantiranno inoltre che lo scalo possa operare anche in condizioni climatiche avverse, come le tempeste di sabbia.

Realizzato in cinque anni su un’area di 550 ettari il Ramon è costato 1,8 miliardi di shekel (oltre 430 milioni di euro). Dispone di una torre di controllo alta 45 metri e di una pista di 3600 metri che consentirà l’atterraggio anche di velivoli di grandi dimensioni.

News Correlate