domenica, 8 dicembre 2019

Nel 2038 l’aeroporto di Melbourne riuscirà a gestire 70 mln di passeggeri

L’Aeroporto di Melbourne si prepara a gestire entro il 2038 il doppio dei passeggeri attuali – da 36,7 milioni nel 2018 a 70 milioni – grazie alla tecnologia di SITA, fornitore globale di tecnologia per il trasporto aereo. Nei terminal dello scalo saranno installate oltre 400 postazioni tecnologiche di SITA per il check-in, bag drop, gate di imbarco per fare fronte alla crescita prevista nei prossimi vent’anni. L’aeroporto destinerà parte degli investimenti multimiliardari destinati alla tecnologia a soluzioni flessibili e ‘a portata di passeggero’, che consentiranno di garantire un’esperienza di viaggio di alta qualità ai sempre più numerosi viaggiatori e di supportare le compagnie aeree nella gestione di operazioni di complessità crescente.

SITA è da tempo partner dell’Aeroporto di Melbourne, a cui già fornisce varie soluzioni flessibili per il check-in dei passeggeri e l’imbarco bagagli ora attive al Terminal Internazionale. Queste tecnologie saranno progressivamente implementate negli altri terminal, fino a raggiungere l’obiettivo di oltre 400 postazioni che includeranno desk mobili e standard per il check-in, gate di imbarco, chioschi self-service per il check-in, punti per l’imbarco bagagli self-service o ibridi.

Tutte queste soluzioni si baseranno sulla piattaforma common-use di SITA AirportConnect Open, utilizzata in centinaia di aeroporti in tutto il mondo. In particolare, essendo postazioni ibride consentiranno di variare la modalità utilizzata a seconda del momento della giornata, delle tipologie del traffico viaggiatori e delle preferenze di ogni compagnia aerea. Tale flessibilità consentirà all’aeroporto di ridisegnare le funzioni dei terminal, a vantaggio dell’esperienza del viaggiatore.

“L’espansione e lo sviluppo dell’Aeroporto di Melbourne si focalizzano sul duplice obiettivo di fornire un’esperienza di viaggio positiva ai passeggeri e di massimizzare l’uso delle infrastrutture dello scalo. Il lavoro sinergico dei nostri team ci ha consentito di comprendere le sfide dell’aeroporto, anche a fronte della sua espansione. Il risultato sviluppato da SITA è una soluzione ottimale per lo scalo, che aumenterà i servizi disponibili nel terminal internazionale dell’aeroporto e le installerà anche nelle aree destinate ai voli domestici. La nostra stretta collaborazione assicura che venga fornita la soluzione migliore, salvaguardando per il futuro gli investimenti a lungo termine dell’aeroporto”, ha detto Sumesh Patel, Presidente SITA, Asia Pacifico.

“La tecnologia ha un ruolo sempre più importante nelle operazioni di un aeroporto, soprattutto quando si ha – come nel nostro caso – l’obiettivo di semplificare il transito dei passeggeri e rendere i passaggi ai checkpoint e le operazioni il meno invasive possibile nell’esperienza di volo. Avevamo bisogno di un partner che ci aiutasse a raggiungere questo scopo e ci fornisse le migliori soluzioni per venire incontro ai nostri bisogni – che cambiano continuamente, insieme alla nostra progressiva espansione: abbiamo trovato quello che cercavamo in SITA, con cui abbiamo esteso una collaborazione già in essere. I nostri team lavorano bene insieme, poiché l’expertise e le competenze di SITA la rendono il partner ideale per la trasformazione – ha aggiunto Luke Halliday, CIO dell’Aeroporto di Melbourne – La soluzione ibrida e flessibile creata e fornita da SITA incrementerà la capacità dei nostri terminal, consentendoci di mantenere un approccio che mette al cliente al centro. Una formula che, nell’insieme, contribuisce al nostro successo”.

News Correlate