giovedì, 21 marzo 2019

Volonline lancia la piattaforma che semplifica il lavoro degli adv

“Il nostro cliente è l’agenzia di viaggi e non ci rivolgeremo mai direttamente al cliente finale. Questa piattaforma è stata studiata per consentire all’agente di offrire un servizio migliore ai suoi clienti e siamo convinti che nessun sito di selfbooking travel possa sostituire la competenza di un agente di viaggi”. Lo ha detto Luigi Deli, presidente di Volonline, presentando in anteprima alla stampa il nuovo servizio Volonclick, che verrà lanciato ufficialmente al Bmt di Napoli tra una settimana.

La piattaforma consente a un agente di viaggi di pianificare qualunque tipo di viaggio, più o meno in tutte le destinazioni del mondo, scegliendo le varie componenti: trasporto, alloggio, transfer, autonoleggio, tour, eventi. Grazie a una tecnologia che integra algoritmi di intelligenza artificiale, il sito consente di avere in tempo reale (sembra più rapido di un normale sito di ricerca voli B2c) il totale del costo, comprese le provvigioni riservate all’agente. Le cifre vengono aggiornate in pochi secondi non appena viene modificato un elemento del viaggio, come per esempio un volo che viene spostato o un hotel sostituito.

Peculiarità che rende il servizio molto competitivo, l’inserimento di voli low cost, che normalmente l’agente di viaggi dovrebbe cercare autonomamente e aggiungere manualmente al preventivo.

“Abbiamo investito circa 100mila euro nello sviluppo della piattaforma – dice Deli a Travelnostop -ma per farla funzionare abbiamo dovuto anche investire molto sui fornitori, che pongono condizioni molto rigide per consentirci di confermare le prenotazioni online. Ma non ci spaventa l’innovazione e nemmeno il cambiamento, anzi. Credo che sia per questo che stiamo crescendo al 70% annuo e continuiamo ad assumere: siamo oggi 60 persone e di provenienze molto diverse. Sono convinto che due o tre anni in agenzia siano sempre un passaggio fondamentale per lavorare con noi. Ma abbiamo persone che arrivano dal mondo finanziario, dal mondo dell’automotive o dal marketing. E ciascuno porta una visione diversa che contribuisce a far vedere in modo diverso la realtà alla quale siamo abituati”.

La configurazione di Volonline, comunque, rimane quella di tour operator, con tutte le conseguenze legali che questo comporta. Quindi, i viaggi acquistati dall’agenzia rispettano il 74 ter, lasciando la responsabilità del viaggio su Volonline come avviene con qualunque pacchetto tradizionale.

Insieme al cosiddetto tailor made, il viaggio su misura nel quale si possono scegliere tutti i singoli componenti, Volonline punta molto sulla sezione “Packages”, pacchetti pronti, di tipo tradizionale, ma prenotabili on line.

“È un prodotto che si rivela utile soprattutto in alta stagione – spiega Luca Frolino, responsabile Booking Milano e iniziative speciali – perché noi investiamo negli allotment e l’agente riesce a trovare dei prezzi che, soprattutto per i voli, nessuno potrebbe trovare anche con gli stessi low cost. Per l’estate 2019 puntiamo su Sharm El Sheikh, che è una destinazione in ripresa, e diamo molto spazio anche al Sud Italia, con diverse partenze da Napoli a supporto della nostra sede di Pozzuoli”.

Ogni pacchetto offre comunque la scelta tra due o tre categorie di hotel e può essere poi personalizzato con escursioni, minitour e altre esperienze.

News Correlate