mercoledì, 26 giugno 2019

Centinaio incontra Fiavet: sul tavolo abusivismo e professioni turistiche

Il ministro per il turismo Gian Marco Centinaio ha incontrato i vertici della Fiavet nazionale rappresentati dalla presidente Ivana Jelinic e dal vice presidente vicario nonché presidente regionale pugliese Piero Innocenti. Il ministro ha ascoltato le ragioni della principale associazione di categoria delle agenzie di viaggio e ha garantito maggiore attenzione e alle tematiche dell’abusivismo e un impegno maggiore nella tutela e salvaguardia delle professioni turistiche.

Per quanto riguarda la revisione delle professioni turistiche, su cui il ministro sarà impegnato a brevissimo, tra gli obiettivi primari, come richiesto dalla Jelinic, è previsto un intervento di peso anche sulla revisione della figura del direttore tecnico di agenzia, su cui Fiavet ha dato la più totale disponibilità nel mettere a disposizione l’expertise e il supporto tecnico del proprio Ufficio Legale.

Altro tema, su cui Fiavet ha sempre svolto un ruolo estremamente attivo e propositivo, è quello dell’abusivismo, di fondamentale interesse per tutta la categoria, sul quale Centinaio ha espresso la volontà di attivare un tavolo tecnico ristretto, che coinvolgerà anche le Forze dell’Ordine, per poter definire una serie di procedure e aspetti operativi per poter intervenire radicalmente su un fenomeno che riguarda tutto il territorio nazionale.

Il ministro ha anche confermato la propria presenza in un immediato futuro in Puglia su esplicito invito di Innocenti, oltre che l’immediata attivazione di un tavolo di concertazione che affronti e definisca le tematiche del comparto turistico. Tavolo al quale parteciperà, in ruolo di interlocutore privilegiato, la Fiavet.

“La Puglia – afferma Innocenti – è uno tra i motori dell’ economia turistica nazionale e merita rispetto ed attenzione. Il ministro ha riconosciuto il nostro ruolo: del resto noi diamo forma ai sogni dei viaggiatori e forniamo loro esperienze uniche. E garantiamo la salvaguardia di migliaia di posti di lavoro”.

(nella foto da sinistra Centinaio, Jelinic e Innocenti)

News Correlate