giovedì, 25 aprile 2019

Confindustria prova a incentivare l’incoming bulgaro

Si è tenuto questa mattina a Roma, presso palazzo Confindustria, “Italy – Bulgaria. Opportunities of collaboration in the Tourism sector”. L’evento, organizzato da Confindustria e dal ministero del Turismo Bulgaro, ha visto la partecipazione di Associazione Italiana Confindustria Alberghi, Confindustria Bulgaria e Federturismo Confindustria.

I lavori della giornata, alla presenza del ministro del Turismo della Bulgaria Nikolina Angelkova, sono stati introdotti da Daniel Kraus, direttore generale della Confederazione e Giorgio Palmucci, presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi.

L’iniziativa fa seguito all’incontro bilaterale Italia Bulgaria cui Confindustria Alberghi ha partecipato lo scorso anno a Sofia, alla presenza del ministro Franceschini ed è volto a favorire investimenti e scambi tra i nostri paesi anche in ambito turistico.  

L’attuale quadro economico della Bulgaria sta favorendo la nascita di una classe media propensa a dedicare risorse e tempo per viaggi e vacanze all’estero, con un forte interesse verso il Bel Paese.

“L’incontro di oggi conferma l’interesse reciproco dei nostri Paesi a cooperare per arricchire le offerte del panorama turistico su scala comunitaria – commenta Giorgio Palmucci, presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi – siamo agevolati sul fronte delle infrastrutture forti di nuovi hub aeroportuali che collegano Sofia con città come Milano e Bologna per il business e mete turistiche quali Napoli, Bari, Catania e Palermo. L’impegno è di stabilire un fronte comune che stimoli l’incoming bulgaro quanto l’outgoing verso le destinazioni della penisola balcanica legate alla Repubblica Bulgara”.

 

News Correlate