martedì, 23 aprile 2019

Guide turistiche, la promessa di Centinaio e le richieste di Agilo

“Entro l’estate la nuova legge sulle Guide turistiche”. “La frase del ministro Centinaio – commenta  il presidente di Agilo Paola Di Giovanni – indica una scadenza per mettere in pratica la delega ricevuta, citando un accordo di massima raggiunto nella precedente legislatura tra regioni e associazioni. Non si parla stavolta di professioni turistiche ma solo di Guide e questo sembrerebbe un nuovo passo in dietro. È chiaro comunque – aggiunge Di Giovanni – che la nuova legge deve rispettare la normativa europea e le sentenze di Tar e Consiglio di Stato mantenendo la figura della Guida Nazionale ed evitando il ritorno al passato richiesto a gran voce da alcune associazioni che tentano di salvare i loro privilegi in un mercato che ormai ne ha travolto le richieste. E se un ritorno al passato comporterebbe un black out di servizi, vista la richiesta sempre maggiore di professionisti, la situazione presente deve comunque tenere conto delle professioni turistiche nel loro complesso. Stabilirne le mansioni ed uniformi modalità di accesso su tutto il territorio nazionale è fondamentale, tutelando i professionisti già abilitati. La pubblicazione del bando per l’abilitazione di guida turistica della Città Metropolitana di Reggio Calabria – conclude – potrebbe nel frattempo riaprire il valzer di esami e corsi con modalità differenti da Regione a Regione ed è quindi necessario agire quanto prima”.

News Correlate