giovedì, 14 novembre 2019

Missione di Fiavet nazionale in Turchia: a ottobre evento per gli adv

Si è conclusa lo scorso 14 aprile la missione di Fiavet Nazionale ad Ankara, fortemente voluta dal Governo della Turchia e realizzata grazie al patrocinio di Turkish Airlines, Camera di Commercio ATO e ministero del Turismo.

La delegazione, guidata dalla presidente nazionale Ivana Jelinic, ha visto la partecipazione di Giuseppe Ciminisi, presidente Fiavet Sicilia; Giovanni Rubeca, segretario generale Fiavet Nazionale oltre ai rappresentanti di alcune testate giornalistiche di settore accompagnati da una rappresentante della compagnia aerea di bandiera, Margherita Roseto, patrocinata dall’Ufficio Cultura e Informazioni della Turchia a Roma.

Oltre agli incontri istituzionali con il presidente generale della Camera di Commercio e una rappresentanza di agenti di viaggi locali, la delegazione è stata ricevuta dal ministro del Turismo Mehmet Nuri Ersoi che si è poi trattenuto con Jelinic e Ciminnisi, con i quali è stato auspicato un costruttivo scambio culturale che dovrebbe portare il prossimo ottobre alla definizione di un evento più importante che possa coinvolgere gli agenti di viaggio associati a Fiavet in occasione del quale le agenzie avranno l’opportunità di conoscere e visitare alcune delle aree meno note del Paese, che punta a diventare la quinta destinazione turistica del mondo. Il programma dovrebbe includere i siti archeologici Patrimonio dell’Unesco, tra cui alcuni risalenti anche alla dominazione dell’Impero Romano che si trovano nella regione del sud-est di Ankara.

“Ho trovato la Capitale estremamente dinamica – ha sottolineato il presidente Fiavet Sicilia – sia per quello che riguarda lo sviluppo turistico culturale, che per la nicchia salute-benessere con strutture all’avanguardia nel settore termale. Ankara è una città moderna, che saprà sicuramente ritagliarsi una posizione di spicco”. Ciminnisi ha quindi sostenuto l’ipotesi condivisa con la responsabile della compagnia di bandiera di programmare un volo diretto anche su Palermo, dopo quello operativo da alcuni anni tra Catania e Istanbul. Inoltre è nato il desiderio di organizzare per il prossimo giugno la visita in Sicilia di una delegazione di adv turchi, con l’obiettivo di incontrare l’assessorato regionale per poter sostenere il progetto del collegamento aereo diretto.

News Correlate