mercoledì, 24 luglio 2019

Torna Sentinelle del Mare. Patanè: imprese più consapevoli su ambiente

Come nel 2018, in alcune fra le zone costiere più attrattive d’Italia, turisti e residenti saranno invitati a diventare scienziati per un giorno, aiutando giovani esperti di biologia dell’Università a raccogliere dati essenziali per misurare il livello di biodiversità – e quindi di salute – di tratti di mare, il tutto tramite una scheda di rilevamento e una metodologia facili e accessibili a chiunque.

Riparte infatti l’iniziativa Sentinelle del Mare, promossa da Confcommercio, che prende il via contemporaneamente da Imperia e da Porto Azzurro – Isola d’Elba – e si snoderà lungo le coste italiane fino a fine settembre.

“Dopo il successo del 2018 – spiega Luca Patanè, presidente di Confturismo-Confcommercio – in cui abbiamo coinvolto centinaia di operatori di stabilimenti balneari, alberghi, campeggi, villaggi, porti turistici, ristoranti e bar del Sistema Confcommercio, torna un’iniziativa che ci ha dato molta soddisfazione per il coinvolgimento e la partecipazione dei turisti e delle imprese. E da quest’anno si aggiunge anche un importante focus su plastica e rifiuti, che ho personalmente voluto. Si tratta di una vera e propria crescita consapevole delle nostre imprese verso una più forte responsabilità e investimento sull’ambiente, risorsa che è alla base del turismo e del suo sviluppo. Un risultato di cui sono particolarmente orgoglioso e al quale dovranno seguire altri, ancora più gratificanti”.

Il programma di “ricerca sul campo” è arricchito quest’anno da un focus su plastica e rifiuti, che consentirà a tutti i partecipanti, inclusi gli operatori del settore, di accrescere la loro consapevolezza dei danni che queste sostanze arrecano alla salute del mare e adottare pochi efficaci comportamenti per ridurne la dispersione e l’impatto.

Sentinelle del Mare 2019 toccherà la costa di 10 regioni, 46 comuni coinvolgendo 20 associazioni territoriali e di categoria di Confcommercio.

News Correlate