martedì, 12 novembre 2019

Al Mibac non basta Lisippo, ora chiede a Getty altre 4 opere

Non solo il Lisippo. Il ministero dei Beni culturali ha chiesto al Getty Museum di valutare la provenienza di altre 4 opere che sono nelle sue collezioni, ma che all’Italia risultano trafugate o esportate senza permesso. Si tratta, secondo quanto apprende l’ANSA, di una tela del pittore ottocentesco Camillo Miola “L’oracolo di Delfi” rubata dall’Istituto San Lorenzo di Aversa tra il ’43 e il ’46; di due leoni in marmo d’epoca romana che erano nel Palazzo Spaventa di Preturo (Aquila) e di un Mosaico con Medusa rubato al Museo Nazionale Romano.

La richiesta, sempre secondo quanto apprende l’ANSA, è stata formalizzata in una lettera firmata dal segretario generale Panebianco e spedita al museo americano lo scorso 9 maggio. Nella missiva, il ministero guidato da Alberto Bonisoli sottolinea di considerare come una priorità la diplomazia culturale e si dice disponibile ad individuare una data utile per un incontro tra i due paesi per discutere ancora intorno alla richiesta italiana di restituzione del Lisippo, la statua in bronzo che fu ripescata nel ’64 nelle acque di Fano nelle Marche e poi esportata illecitamente negli Stati Uniti dove venne acquistata dal Museo di Malibù. Quindi la richiesta di una verifica comune sulle altre quattro opere. Dal Getty un “risponderemo il prima possibile”, unito alla disponibilità ad approfondire la provenienza delle quattro opere.

 

News Correlate