Al Mibac un ufficio dedicato alla moda: l’annuncio di Bonisoli durante Pitti Uomo 96

“Un ufficio ministeriale dedicato solo ai settori moda e design, uno sportello specifico all’interno del Mibac per soddisfare le esigenze di questo importante comparto dell’industria italiana”. Ad affermarlo Alberto Bonisoli, ministro dei Beni culturali, in occasione dell’inaugurazione di ‘Pitti Uomo 96’, celebrativa dei 30 anni del salone della moda maschile fiorentino.

“A capo di questo ufficio – ha spiegato il ministro – metteremo una persona che conosca le dinamiche esatte di questo mondo, a interagire con chi lavora in questo mondo”.
Bonisoli ha parlato a margine anche dei musei autonomi, annunciando “l’abolizione dei consigli d’amministrazione con efficacia probabilmente dall’1 gennaio prossimo. I musei – ha spiegato – avranno un’approvazione del bilancio che sarà direttamente collegata al ministero e non sarà più delegata a un CdA, di cui, per quello che ho visto, non ho verificato l’efficacia. L’eliminazione dei CdA, ha sottolineato Bonisoli “avverrà nel momento in cui il provvedimento normativo sulla riforma dei musei verrà approvato: dopodiché una volta approvato c’è un periodo d’entrata in vigore che molto probabilmente coinciderà con il 1 gennaio. Questo per evitare storture a livello di budget”.

News Correlate