mercoledì, 24 luglio 2019

Ecco Dig.it Mibac: tre giornate su digitale e beni culturali      

Il Mibac apre le porte a cittadini, istituzioni, imprese, associazioni, mondo della ricerca e dell’università per la Settimana dell’Amministrazione Aperta, che si terrà dall’11 al 17 marzo e alla quale il Mibac partecipa con 19 iniziative. L’obiettivo, spiegano dal dicastero guidato da Alberto Bonisoli, è “chiamare a raccolta tutte le persone che a vario titolo e nelle modalità più diverse si impegnano a rendere la pubblica amministrazione italiana un luogo più aperto al confronto, più accessibile ai cittadini e aperto all’innovazione”.

Tre in particolare gli eventi ospitati al Collegio Romano: lunedì 11, dalle 10 alle 12, incontro su “L’innovazione digitale per una migliore fruizione del patrimonio culturale” durante il quale sarà annunciato l’avvio di una collaborazione tra Mibac e Roma Capitale finalizzata all’adozione, nei musei e nei siti archeologici del centro della Capitale, di sistemi di gestione degli ingressi che consentano di ridurre notevolmente le code, prendendo spunto dal sistema sviluppato dall’Università dell’Aquila e sperimentato con successo alla Galleria degli Uffizi di Firenze.   Mercoledì 13, dalle 10 alle 14, il secondo appuntamento dedicato a “Cyberscurity e beni culturali”. Venerdì 15 doppio appuntamento dedicato a “Innovazione digitale: nuove frontiere per i beni culturali”. La mattina, dalle 9 alle 13, ne discuteranno Fabio Maria Lazzerini, chief business officer di Alitalia; Enrico Bellini, Public Policy Manager Google Italia; Elio Gullo, direttore generale del Ministero della Funzione Pubblica; Antonio Sassano, presidente della Fondazione Ugo Bordoni; Domenico Picciano, Senior Vice President NTT DATA Italia; Roberto Pisoni, direttore Sky Arte; Luigi De Vecchis, presidente Huawei Italia. Chiude il sottosegretario Vacca. Modera Antonello Cherchi de Il Sole 24 Ore. Il pomeriggio, dalle 14.30 alle 17, focus sul mondo della ricerca e dell’università.

 

News Correlate