Anche i musei Civici per ‘Una notte museo’

E per l’appuntamento del 28 settembre esposte anche opere Fondo edifici culto

Al via il terzo appuntamento del 2013 di ‘Una notte al museo' che prevede l'apertura serale dalle 20 alle 24 dei luoghi d'eccellenza della cultura tra musei ed aree archeologiche statali, ogni ultimo sabato del mese da luglio a dicembre 2013.
"All'appuntamento di sabato 28 settembre – sottolinea il dg Anna Maria Buzzi – hanno aderito anche numerosi comuni (Asti, Bologna, Canosa di Puglia, La Spezia, Manfredonia, Modena, Reggio Calabria, Taranto, Trani e Torino), solo per citare i principali, che in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2013, terranno aperti fino alle 24 molti dei loro musei civici; un segnale incoraggiante che va nella direzione di allargare i confini di questo progetto pilota che spero diventi un appuntamento fisso".
Quest'anno, la data di sabato 28 settembre prevede un doppio appuntamento gratuito: apertura diurna di tutti i luoghi d'arte statali e apertura prolungata fino alle 24 per i luoghi d'eccellenza della cultura statali che aderiscono ad Una notte al museo, che saranno anche arricchiti da diversi eventi (musica, danza, teatro, visite guidate e percorsi per pubblici con esigenze specifiche) per rendere ancora più affascinante e fruibile il patrimonio culturale italiano. Inoltre, anche il Palazzo del Quirinale sarà aperto domenica 29 settembre dalle 8.30 alle 12 e l'Ambasciata di Francia aprirà le porte della propria sede di Palazzo Farnese, sabato 28 dalle 10 alle 20. 
Ma c'è di più. Alcune delle opere più prestigiose di proprietà del Fondo edifici di culto del Viminale saranno esposte nei musei. Alla Galleria Nazionale di Palazzo Barberini, a Roma, si potrà ammirare il San Francesco in meditazione di Caravaggio, proveniente dalla chiesa di San Pietro a Carpineto Romano. Presso il museo di Capodimonte, a Napoli, si potrà spaziare tra alcuni dei capolavori del Fondo: la Flagellazione di Caravaggio e l'Annunciazione di Tiziano provenienti dalla chiesa di San Domenico Maggiore, accanto ad opere di Solimena, Luca Giordano e altre ancora. Gli Uffizi a Firenze ospitano, inoltre, la Madonna che Duccio da Boninsegna aveva realizzato per la basilica di Santa Maria Novella. Anche la più importante area museale del Fondo, le 'Case romane' al Celio (Roma), sarà aperta in via straordinaria su prenotazione per visite guidate serali alle 20 e alle 21.30, con ingresso a biglietto ridotto di 4 euro. Sarà, inoltre, possibile effettuare visite guidate gratuite al complesso monastico dell'Abbazia di Praglia a Teolo ogni 30 minuti tra le 15.30 e le 17.30.

News Correlate