Franceschini incontra ministro cultura inglese Bradley

Proseguire e intensificare le relazioni culturali bilaterali in vista della Brexit, a partire da un impegno comune nella tutela del patrimonio culturale mondiale a rischio nelle aree di crisi. Questo l’impegno assunto nel corso dell’incontro tra il ministro di beni culturali e turismo, Dario Franceschini, e il Segretario di Stato alla Cultura, i Media e lo Sport del Regno Unito, Karen Bradley.

La ministra della cultura inglese ha ringraziato Franceschini per il supporto formativo già ricevuto dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e ha prospettato una maggiore collaborazione in questo settore, anche alla luce degli impegni presi al G7 Cultura di Firenze: un importante appuntamento che entrambi i ministri auspicano possa ripetersi nei futuri G7.

“Vivo apprezzamento”, poi, è stato espresso da Bradley per l’incremento di visitatori nei musei statali italiani. La ministra inglese ha chiesto maggiori informazioni riguardo la riforma del sistema museale nazionale che ha reso possibile questo risultato. Grande interesse hanno suscitato anche le iniziative per favorire i consumi culturali dei giovani e per promuovere il turismo esperienziale in Italia. Franceschini ha manifestato al proposito la disponibilità a uno scambio di conoscenze e buone pratiche, in particolare nella realizzazione della 18App e nella esperienza italiana nella promozione del turismo sostenibile (gli Anni dedicati ai Cammini, ai Borghi, al Cibo e al Turismo Lento). Al termine del colloquio Bradley ha autografato la foto di gruppo del G7 Cultura di Firenze.

News Correlate