Il Mibact sta per assumere 173 persone

Assunzioni in arrivo per il ministero dei beni culturali e turismo che, grazie ad una disposizione normativa speciale (valida per il 2013 e 2014) e grazie al risparmio di 6,2 milioni di euro derivato dai 784 pensionamenti del 2012, potrà chiamare in servizio nel 2013 173 persone tra funzionari (53) e addetti alla vigilanza (120) ricorrendo alle graduatorie di concorsi esterni ancora valide.  
In particolare, secondo quanto si apprende dalla Uilbac, per i funzionari la ripartizione dei posti regione per regione decisa dal Mibact prevede: 38 posti per archeologi: Calabria (3 posti), Emilia Romagna (6), Friuli V.G. (5), Liguria (5), Marche (5), Piemonte (2), Sardegna (1), Toscana (7), Veneto (4); 7 posti per architetti: Liguria (1), Piemonte (3), Puglia (2), Toscana (1); 1 posto per archivista di Stato: Piemonte (1); 1 posto bibliotecario: Veneto (1); 6 storici dell'arte: Piemonte (3), Umbria (2), Veneto (1).
I 120 addetti alla vigilanza – suddivisi nei settori dell'archeologia, dell'arte e degli archivi – verranno ripartiti invece in 13 regioni d'Italia (Campania, Emilia Romagna, Friuli, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto).      

News Correlate