martedì, 19 febbraio 2019

Il Mibac aprirà il Collegio Romano ai visitatori

Il ministero dei Beni e delle Attività culturali aprirà al pubblico la sede centrale di Via del Collegio Romano, l’imponente complesso architettonico seicentesco che si trova nell’omonima via del centro di Roma, al civico 27. Una scelta, nell’ottica di valorizzazione del patrimonio culturale, che è anche “un modo utile per avvicinare i cittadini alle istituzioni e far meglio conoscere i luoghi nei quali si realizzano importanti processi decisionali nel settore dei beni e delle attività culturali”, spiega una nota del Mibac.

Al riguardo, infatti, il ministero “ha istituito un gruppo di lavoro volto a individuare possibili iniziative di fruizione e valorizzazione di spazi, opere ed elementi di interesse storico – scientifico, artistico e architettonico presenti nel Palazzo del Collegio Romano, disegnando percorsi di apertura al pubblico. In questo contesto si inserisce la preliminare iniziativa volta alla fruizione e valorizzazione di spazi del segretariato generale e della direzione generale Bilancio, posti al terzo piano dell’edificio, in cui sono state collocate talune opere di autori italiani ricevute in comodato d’uso gratuito per un anno dalla Galleria Nazionale di Arte Moderna. Tali opere – non precedentemente esposte al pubblico e collocate nei depositi del predetto museo – potranno essere fruite in occasione sia di riunioni e incontri istituzionali con soggetti pubblici e privati sia con delegazioni internazionali, nonché rientrare nei percorsi di apertura al pubblico nei termini formulati dal gruppo di lavoro”.

Il Collegio Romano diventerà accessibile ai visitatori una volta che il team avrà stabilito percorsi e modalità.

News Correlate