martedì, 10 dicembre 2019

A Host albergatori da tutto il mondo per tendenze su design per accoglienza

Expo 2015 per Milano e per l’Italia, il Giubileo straordinario per Roma e il Paese intero, sono occasioni imperdibili per gli imprenditori italiani del settore dell’accoglienza, ma anche i loro colleghi del resto del mondo sono già alla ricerca di idee, di tendenze, quasi sempre di italian style, per aggiornare e rinnovare le loro offerte rifarsi il trucco e intercettare gusti e tendenze dei milioni di viaggiatori. A loro è dedicata Host, la rassegna internazionale leader mondiale dell’ospitalità, giunta alla 38/ma edizione che dopo 50 anni di storia celebra l’anno di Expo ribattezzandosi HostMilano.    

Ma se per Expo ormai si tratta degli ultimi ritocchi perché tanto si è già fatto, e per il Giubileo bisogna comunque affrettarsi perché tanto resta da fare, HostMilano 2015 sarà una miniera di idee per migliaia e migliaia di imprenditori esteri di Paesi con enormi bacini di utenza e potenzialità. Come il Brasile, impegnato a farsi bello per le Olimpiadi del 2016, la Russia, che aspetta i tifosi del pallone per i Mondiali del 2018, Dubai che ospiterà l’Esposizione Universale del 2020 e il Giappone con le Olimpiadi di Tokio.     

E infatti a HostMilano – International Hospitality Exhibition, in Fieramilano, dal 23 al 27 ottobre 2015, manifestazione di riferimento per Ho.Re.Ca., equipment, retail e food aumenta l’internazionalizzazione: dei circa 1.900 espositori attesi (+10% sull’edizione 2013), almeno il 40% saranno esteri, con un incremento del 5% su quelli del 2013. Dai 5 continenti e da 60 Paesi arriveranno anche gli oltre 1.500 buyer profilati. 

News Correlate