venerdì, 26 aprile 2019

Taglio del nastro per il primo ‘G20 delle Spiagge italiane’

Ha preso il via ieri pomeriggio la 1^ edizione del ‘G20 delle Spiagge italiane (G20s)’, nell’auditorium del Savoy Beach Hotel & Thermal Spa di Bibione. A dare il benvenuto ai 260 partecipanti il sindaco di San Michele al Tagliamento-Bibione, Pasqualino Codognotto, insieme a Antonio Fantin, campione mondiale e recordman paraolimpico.

“L’idea del G20 delle spiagge mi è venuta grazie all’esperienza che abbiamo maturato nell’ambito della Conferenza dei sindaci della costa veneta – spiega Codognotto – Sono convinto che sarà molto importante il lavoro che faremo in questi tre giorni, specialmente nell’ambito dei tavoli tecnici. Il turismo balneare deve trovare elementi nuovi sui quali basare il proprio futuro, ed è importante in questo senso che venga un segnale univoco da tutte le nostre località. Sono molto lieto di aprire questa prima edizione del summit insieme ad Antonio Fantin – ha proseguito – e spero che il suo esempio possa rappresentare una fonte di ispirazione per tutti noi in questi giorni di incontri”.

Tra gli interventi anche quello di Mara Manente del Ciset, che ha affrontato il tema ‘Scenari dall’Europa: BlueMed e Blue Economy’, sottolineando come “in Italia oltre il 65% delle presenze siano registrate in aree costiere”, seguita da Italo Candoni di Confindustria Veneto, che ha parlato di ‘Policy Regionali turistiche: osservazioni e modelli di sviluppo’.
Oggi, 6 settembre, invece, sono previsti 260 partecipanti tra sindaci, assessori regionali, tecnici, studiosi, operatori del settore e decision makers, che si confronteranno in 16 tavoli tematici raggruppati per 6 macroargomenti: Gestione ambientale; Finanziamenti e risorse; Gestione delle spiagge; Prodotti e scenari futuri; Servizi; Management delle destinazioni balneari.
A guidare i lavori dei tavoli alcuni tra i più illustri esperti delle tematiche di riferimento: docenti universitari, studiosi, professionisti e manager che con le loro competenze arricchiranno i contenuti del vertice.

I risultati delle consultazioni e le proposte emerse dai tavoli saranno presentati nel corso di un convegno già esaurito in ogni ordine di posti e in programma nella giornata conclusiva, il 7 settembre alle 10 al Savoy Beach Hotel & Thermal. In questa occasione oltre agli amministratori comunali e regionali protagonisti del summit, agli esperti e agli operatori del settore, saranno presenti il sottosegretario al Ministero della Famiglia e della Disabilità, Vincenzo Zoccano, e i senatori Marco Croatti, componente della X commissione permanente Industria, Commercio e Turismo, e Andrea Ferrazzi, membro della XIII commissione permanente Territorio, Ambiente e beni ambientali. Sarà presente inoltre il direttore generale del Ministero per i Beni e le Attività culturali, Francesco Palumbo.
I risultati del G20s confluiranno in un documento d’indirizzo in grado di incidere sui piani di sviluppo strategici, a livello comunale, regionale e anche nazionale. L’obiettivo del summit è la creazione di un vero e proprio coordinamento tra le destinazioni balneari italiane, in grado di applicare da un lato le metodologie e i modelli forniti dal Piano strategico di sviluppo del Turismo (Pst) del ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e, dall’altro, di fornire “dal basso” dei validi contributi allo stesso Pst 2017-2022 e alle varie programmazioni regionali.

www.g20s.it

News Correlate