mercoledì, 23 ottobre 2019

Air Berlin, aerei a terra da fine ottobre: in 1400 rischiano licenziamento

Air Berlin volerà al massimo fino al 28 ottobre. È quanto ha comunicato la compagnia tedesca insolvente in una lettera ai suoi 8 mila dipendenti, per informarli sugli sviluppi della situazione. Intanto per circa 1400 di loro la prospettiva è il licenziamento, che pure potrebbe avvenire a fine mese. Le categorie professionali più colpite dalla perdita del posto sarebbero gli amministrativi e il personale di terra.

La compagnia che ha dichiarato insolvenza lo scorso agosto, ha potuto continuare a volare in questi mesi grazie a un prestito ponte ottenuto dal governo.  Da due settimane a questa parte Air Berlin tratta esclusivamente con Eurowings, controllata di Lufthansa, e con easyJet. Stando però ad alcune indiscrezioni giornalistiche, le trattative con la low cost inglese per circa 30 aerei sarebbero a rischio. I britannici avrebbero infatti ridotto la loro offerta iniziale di 50 milioni di euro. I negoziati in corso riguardano comunque soltanto gli aerei impegnati sul breve e sul medio raggio, mentre la flotta impiegata sul lungo raggio non ha ottenuto alcuna offerta.

News Correlate